La coupé napoletana è una plug-in da 965 CV sarà prodotta in 150 esemplari. Prezzo da 567.300 euro

A tenere alto il nostro tricolore al Salone di Ginevra ci sono i Costruttori più grandi e anche quelli che ambiscono al Nirvana delle supercar. Fra le tante e velocissime coupé prodotte in piccola serie si distingue in terra elvetica la Puritalia Berlinetta, sportiva “fuoriserie” e ibrida plug-in che al telaio in carbonio/alluminio e alla carrozzeria in fibra di carbonio unisce un motore a benzina 5.0 V8 Supercharged davanti da 750 CV e uno elettrico dietro da altri 215 CV.

In totale fanno 965 CV e 1.248 Nm di coppia che permettono alla Puritalia Berlinetta di toccare i 335 km/h limitati elettronicamente e di accelerare da 0 a 100 km/h in 2,7 secondi.

Oltre il mezzo milione di euro

Della Puritalia Berlinetta saranno prodotte solo 150 esemplari che avranno un prezzo base (escluse tasse e personalizzazioni) di 465.000 euro; questo significa che aggiungendo il 22% di IVA il listino italiano partirà da 567.300 euro. Una curiosità: con questa cifra ci si può mettere in garage l’auto ibrida italiana più potente di sempre.

Puritalia Cars Berlinetta

Erede della 427

La Puritalia Berlinetta è solo l’ultima creazione della giovane azienda napoletana fondata da Paolo Parente che già nel 2015 aveva presentato la sua 427 Roadster. Lo stile della nuova Berlinetta è opera del designer Fabio Ferrante e con il suo motore V8 davanti, la distribuzione dei pesi 50:50 e le linee classiche Anni ‘70 unisce le emozioni della guida sportiva e le emissioni allo scarico ridotte.

L'albero di trasmissione fa lo stile

Il cockpit della Puritalia Berlinetta, realizzato artigianalmente come ogni altra parte della vettura, è disegnato attorno al grande tunnel dell’albero di trasmissione che funge da “spina dorsale” che collega i due cuori della fuoriserie italiana. Un grande schermo domina la plancia e offre informazioni sul sistema ibrido, mentre numerose parti in metallo si alternano a dettagli in pelle e fibra di carbonio.

Puritalia Cars Berlinetta

Una caratteristica peculiare della Berlinetta è la tecnologia Purhydrive brevettata da Puritalia che attraverso un sistema di intelligenza artificiale e cluod-computing gestisce il powertrain ibrido sfruttando l’apprendimento dello stile di guida e le informazioni in tempo reale su traffico, meteo e morfologia del terreno.

Fibra di carbonio e alluminio

Il telaio, che pesa 150 kg, è composto da una trave centrale in fibra di carbonio visibile anche nell’abitacolo che si unisce a due sotto-telai in lega d’alluminio aeronautico collegati a bracci delle sospensioni in alluminio ricavati dal pieno. Il motore 5.0 V8 32 valvole della Puritalia Berlinetta è assistito da un compressore volumetrico di 2,9 litri raffreddato con due intercooler a liquido e sviluppa 750 CV a 7.000 giri/min e 878 Nm a 4.000 giri/min.

Puritalia Cars Berlinetta

Il motore elettrico che si unisce al V8 attraverso il sistema Purhydrive è uno Yasa da 215 CV e 370 Nm integrato nel differenziale posteriore che trasmette direttamente la forza motrice alle ruote dietro.

Potrà fare anche 20 km in elettrico

Le due batterie litio-ferro-fosfato (LiFePO) hanno una capacità totale di 5,2 kWh e sono posizionate sotto il bagagliaio e sotto i sedili. Per la ricarica da una presa elettrica di casa servono tre ore, ma una ricarica parziale è possibile anche in frenata e decelerazione. Il cambio è un automatico robotizzato a 7 marce sviluppato da Puritalia con uno specialista italiano e promette cambi marcia in circa 150 millesimi di secondo; ovviamente può essere utilizzato in modalità automatica o manuale sequenziale.

Puritalia Cars Berlinetta

Le modalità di guida sono quattro, più la Individual: SuperHybrid, Sport, Corsa ed E-Power. Quest’ultima modalità, non ancora disponibile, ma in futuro implementabile da remoto, permette di viaggiare con la sola trazione elettrica per 20 chilometri.

Fotogallery: Puritalia Automobili Berlinetta