Dopo l’HYbrid4 del 2012, il Gruppo francese ritenta la strada dei motori separati, basandosi stavolta su un benzina con nuovi livelli di efficienza e motricità

L’abbiamo visto in anteprima a Parigi pochi mesi fa, lo abbiamo visto in questi giorni a Ginevra, dopodiché, entro fine anno, il nuovo sistema ibrido integrale di PSA debutterà su Peugeot 3008 Plug-in Hybrid e DS 7 Crossback e-Tense. Riproponendo in una nuova veste l’esperimento, già tentato in passato, dei gruppi motori separati

Tre motori e trazione intelligente

La 3008 Hybrid4 e la DS 7 Crossback e-Tense, che verranno introdotte sul mercato italiano tra metà e fine anno, abbinano al motore termico anteriore 1.6 PureTech a benzina da 200 CV, due motori elettrici da 110 CV. Il primo, accoppiato al benzina, fornisce potenza all'asse anteriore mentre il secondo è collegato direttamente alle ruote posteriori.

La potenza combinata totale è di 300 CV, nel gruppo anteriore è inoltre presente un cambio automatico EAT8 in una versione dotata, anziché del classico convertitore di coppia, di una frizione multidisco in bagno d’olio, più gestibile nelle fasi di innesto/disinnesto utili ad un complesso propulsivo come questo.

Peugeot 508, 508 SW et 3008 PHEV

Dal Grip Control alla trazione integrale intelligente.

Dunque, dopo aver lanciato l’evoluzione del Grip Control, il controllo della trazione che gestisce motore e impianto frenante su alcuni modelli a due ruote motrici, PSA ripropone dunque la valida alternativa alla classica trazione integrale con questa soluzione.

Che si basa, oltre ai controlli elettronici della gestione della motricità, sulla presenza di uno specifico motore elettrico sull'asse posteriore. Esperimento già tentato sulla 3008 HYbrid4 del 2012, che proponeva una promettente combinazione Diesel-elettrica ma che pativa il peso, il poco efficiente cambio robotizzato anteriore, la limitata potenza e autonomia elettrica (non era plug-in) e in parte anche il prezzo.

Prezzo non ancora noto su questo nuovo sistema che annuncia però una maggior efficienza generale e nuove batterie agli ioni di litio da 13,2 kWh ricaricabili alla spina in un tempo compreso tra 1 ora e tre quarti e 7 ore, secondo l’impianto di ricarica.

Peugeot 508, 508 SW et 3008 PHEV

5 programmi

Nell’abitacolo, al posto del selettore del Grip Control è presente una nuova manopola che include 5 programmi di guida. Nella modalità “Standard/Hybrid”, la gestione dei motori si regola in base alla situazione e l’asse posteriore si attiva solo in caso di pattinamento delle ruote anteriori.

Passando in “4x4”, il sistema tiene invece costantemente attiva la trazione anche sulle ruote posteriori. Il programma “Full Electric” esclude invece il benzina affidando la trazione ai due elettrici e permette un'autonomia a “zero emissioni” di 50 km secondo il nuovo ciclo di omologazione WLTP. Infine, nella modalità “Power/Sport”, il sistema utilizza la massima potenza disponibile da tutti i propulsori.

 

508 Peugeot Sport Engineered, l’ibrido alla massima potenza

Se l'inserimento di questa nuova tecnologia non è al momento ancora previsto su altri modelli Peugeot a parte 3008, al Salone di Ginevra sarà comunque presente un’interessante variazione sul tema con la 508 Peugeot Sport Engineered.

Concept 508 Peugeot Sport Engineered

Si tratta di una concept dotata di ibrido 4x4 intelligente che riprende lo schema “benzina + 2 elettrici” ma con potenze superiori, per un totale di quasi 400 CV e 500 Nm di coppia, per uno 0-100 km/h in 4”3. Un buon esempio del potenziale di questa tecnologia.

Fotogallery: Peugeot 508, 508 SW e 3008 PHEV