Entro la metà del 2019 lo stabilimento di Sunderland cesserà la produzione di Q30 e QX30

Negli ultimi due anni le vendite di Infiniti, il marchio premium di Nissan, in Europa non sono andate come sperato. Per questo la Casa ha annunciato il ritiro dal mercato europeo a partire dal 2020 unitamente al piano di riorganizzazione incentrato sui mercati più in crescita, quindi Nord America e Cina.

In Europa orientale, Medio Oriente, Asia e Oceania invece non cambierà nulla, con Infiniti che punta ad aggiornare e ampliare la gamma nei prossimi mesi.

A chiudere i battenti sarà lo stabilimento di Sunderland

Come già anticipato, Infiniti saluterà il mercato europeo nel corso del 2020, con la Casa che si sta già muovendo per offrire opportunità di lavoro alternative, possibilità di inserimento e formazione ai dipendenti dello stabilimento inglese di Sunderland.

Infiniti Q30 Garage, come una sala da concerto

Entro la metà del 2019 cesserà la produzione delle Q30 e QX30, con Infiniti che, prima di abbandonare il territorio, ha come obiettivo quello di rafforzare la rete di assistenza post vendita e di assistenza alla clientela.

Nuovi modelli elettrici

L’elettrificazione non può che essere uno dei punti cardine del progetto di sviluppo del Marchio, come già anticipato attraverso la futuristica concept QX Inspiration.

A partire dal 2021 non saranno infatti più presenti motorizzazioni diesel a listino, con cinque nuovi modelli che arriveranno sul mercato cinese e un’intera gamma SUV che debutterà in Nord America sfruttando la rodata rete Nissan a stelle e strisce.

Fotogallery: Infiniti QX Inspiration concept