Ecco le proposte a zero emissioni più vicine al lancio commerciale tra quelle viste al Salone di Ginevra

Il Salone di Ginevra 2019, tuttora in svolgimento (e fino al 17 marzo; qui tutte le informazioni), verrà ricordato come quello della consacrazione dell’auto elettrica; non ancora per i numeri di mercato, ma per offerta da parte delle Case automobilistiche. E dal momento che la domanda può essere soddisfatta - e stimolata - solo da un’offerta adeguata, ecco che forse il momento di svolta per la trasformazione della mobilità è arrivato. La carrellata di modelli che trovate qui sotto, in ordine di “vicinanza” al mercato, ve ne dà ulteriore conferma.

Kia e- Soul

Potrebbe essere la volta buona, per la Kia Soul. Penalizzata nelle vendite, finora, da motori un po’ troppo grandi per il nostro mercato, a brevissimo (entro fine marzo) verrà venduta solo con powertrain elettrico. Non uno, bensì due: uno da 204 CV e 395 Nm di coppia (pacco batterie da 64 kWh e 452 km di autonomia), l’altro da 136 CV e sempre 395 Nm di coppia, ma con pacco batterie da 39,2 kWh e 277 km di autonomia. 

Kia Soul EV
Kia Soul EV

Lunga 4,14 metri, la e-Soul è più lunga di 5,5 cm della Soul, mentre l’interno sfoggia la stessa cura di sempre per il dettaglio, con la chicca del Sound Mood Lighting, che emette dai pannelli delle portiere una luce soffusa che pulsa al ritmo della musica riprodotta.

DR3 EV

La base è quella della cinese Chery Tiggo 3xe. A spingere la DR3 EV, un motore elettrico da 122 CV, mentre il pacco batterie da 54,3 kWh garantisce un’autonomia - dichiarata - di 400 km nel ciclo NEDC.

DR3 EV
DR3 EV

La DR3 EV sarà ordinabile già dalla seconda metà del 2019, ad un prezzo piuttosto impegnativo (per non dire altro…): 37.500 euro, per quanto in allestimento full optional.

Peugeot e-208

Settembre 2019: a fine estate sarà possibile ordinare la variante elettrica della nuova Peugeot 208, nata grazie all’utilizzo della piattaforma CMP (Common Modular Platform) del Gruppo PSA. Questi i suoi numeri: il motore, ovviamente anteriore, eroga 100 kW e 260 Nm di coppia.

Peugeot e-208
Peugeot e-208

Ad alimentarlo provvede un pacco batterie da 50 kWh, sistemato sotto il pianale, per un’autonomia totale, calcolata secondo lo standard WLTP, di circa 340 km. Tempi di ricarica? 16 ore dalle prese normali di casa, 30 minuti (per l’80% di ricarica) dalle colonnine da 100 kW; in mezzo, ci sono le 8 ore del Wall Box monofase (7,4 kW) e le 5 ore e 15 minuti per la versione trifase da 11 kW.

Honda e Prototype

E pensare che all’inizio - fine estate 2017 - pareva che fosse un esercizio di stile, o poco più. Poi, quando si è fatta vedere al Salone di Francoforte dello stesso anno, si è cominciato a capire che Honda faceva sul serio.

Honda e Prototipo
Honda e Prototipo

A Ginevra 2019 la conferma definitiva: il nome cambia da Urban EV a e Prototype e i giapponesi, oltre a svelare l’interno super tecnologico, danno appuntamento al Salone di Francoforte (settembre 2019) per la versione definitiva. Che sia proprio questa elettrica da città (ma non solo) a far tornare Honda allo splendore conosciuto negli anni Novanta, in Europa, con la Civic?

Mercedes EQV Concept

La data precisa di lancio commerciale, Mercedes-Benz Vans non l’ha data. Tuttavia, l’EQV - il Classe V elettrico, per intenderci - è così vicino alla realtà che il suo debutto non pare essere molto lontano.

Concetto di Mercedes-Benz EQV
Concetto di Mercedes-Benz EQV

Quanto ai numeri, il pacco batterie è da 100 kWh, mentre l’autonomia - stimata - è di circa 400 km; grazie alla ricarica rapida, invece, 15 minuti alla presa di corrente basteranno per 100 km di strada. Il motore? Posizionato sull’asse anteriore, eroga 150 kW e spinge l’EQV fino a 160 km/h di velocità massima.

Seat el-Born

In questo caso l’arrivo sul mercato è un po’ più in là nel tempo, nel 2020 per la precisione. Si tratta del primo concept elettrico a marchio Seat ed è ovviamente progettato sul pianale modulare elettrico (MEB) del Gruppo VW.

Copertina 3 Seat el-Born, concept di un'elettrica da città a Ginevra
Seat el-Born

Le forme mostrano, in controtendenza con il mercato, una carrozzeria da MPV sportiva. Tecnicamente, si parla di un'autonomia di circa 420 km.

Audi Q4 e-tron Concept

La produzione inizierà non prima del 2020, ma potrebbe anche andare al 2021. Audi però ha già specificato che questa macchina si farà, anche se non ha rilasciato dettagli tecnici.

Audi Q4 e-tron concept
Audi Q4 e-tron concept

Largo dunque alla stile: davanti troneggia la grossa calandra Audi, anche se le aperture sono ridotte al minimo, visto che le batterie del powertrain elettrico necessitano di poco raffreddamento rispetto a un motore endotermico. Dietro, a spiccare è invece la fascia di led che unisce i gruppi ottici.