In vendita dal 2020 a 47.000 dollari. Annunciata per il 2021 la versione più economica

E quattro! Dopo la Model S, la Model X e la Model 3, per Tesla è arrivato il momento di svelare al mondo la Model Y. Prima di entrare nei dettagli del nuovo SUV, permetteteci di farvi notare come, unendo le lettere e i numeri dei vari modelli si ottenga S3XY; sì, sexy. Trattandosi di Tesla, di Elon Musk, i dubbi sul fatto che sia un caso sono prossimi allo zero. Detto questo, la macchina sarà venduta in 4 versioni: Standard Range, Long Range, Dual Motor AWD e Performance. Vi è già venuta voglia di configurarla? Ecco qui.

Prestazioni? Ottime, ma non da record

Dicevamo: la Model Y è più piccola della Model X (oltre a non avere le scenografiche portiere posteriori ad apertura verticale), ma non è un'auto piccola in senso assoluto, come dimostrano i 7 posti; non si conosce ancora, invece, la lunghezza, ma non può che essere sui 4,5 metri abbondanti. Altri numeri, più adrenalinici, sono quelli relativi alle prestazioni.

Tesla Model Y

La Performance in arrivo nell'autunno di quest'anno brucia lo 0-96 km/h (la "traduzione" dello 0-60 mp/h) in 3,5 secondi, mentre l'autonomia dichiarata è pari a 450 km; prezzo? Oltre 60.000 dollari. Si tratta di valori di tutto rispetto, anche se ovviamente - dato il prezzo ben diverso - non fanno gridare al miracolo (o quasi) come nel caso della Model X.

 

Da meno di 40.000 dollari

Come detto, il prezzo d'attacco sarà al di sotto dei 40.000 dollari, ovviamente negli USA; da noi presumibilmente la cifra supererà i 40.000 euro, ma non di tanto. Questa versione, 2WD e denominata Standard Range, sarà sul mercato però non prima del 2021; 370 km di autonomia e 5,9 secondi per lo 0-96 km/h.

2021 Tesla Model Y

La prima a essere venduta sarà invece la Long Range, a trazione integrale: 480 km di autonomia e 0-96 km/h in 5,5 secondi. Salendo nella gamma, ecco la Dual Motor: sempre a trazione integrale, con 450 km di autonomia, uno 0-96 km/h in 4,8 secondi e 51.000 dollari di prezzo. Al top la Performance, i cui numeri ve li abbiamo già dati sopra.

Dentro, una Model 3 con la "sorpresa"

La sorpresa, ovviamente, si scova guardando nella parte posteriore dell'abitacolo, dove si può avere la terza fila di sedili. Il resto, com'è normale che sia e come fanno anche i Costruttori "tradizionali" è preso pari pari dalla Model 3: identica la plancia minimalista, identico il maxi schermo centrale da cui tutto si comanda. 

2021 Tesla Model Y

Fotogallery: 2020 Tesla Model Y