La flessione dei primi due mesi, rispetto allo stesso periodo del 2018, è pari invece al 2,9%

Le immatricolazioni di auto nuove calano ancora, anche se meno rispetto a gennaio (con riferimento sempre lo stesso periodo del 2018). Qualche nazione ha messo in mostra lievi segnali di ripresa – così rispetto al -4,6% di gennaio si passa al -0,9% - ma non è bastato, appunto, per evitare il segno meno davanti alle immatricolazioni europee di febbraio 2019.

Germania, Francia e UK in ripresa

Fra i mercati in inversione di tendenza, in campo positivo, sono da segnalare i 3 più grandi del Continente: Germania (+2,7%), Francia (+2,1%) e Regno Unito (+1,4%). Segnali incoraggianti, che però non riescono a compensare il pesante segno meno della Spagna, in terreno negativo dell’8,8%, e dell’Italia, -2,4%.

Crescono Gruppo VW, PSA, Renault e Daimler

Il primo posto delle vendite in Europa, a febbraio, è appannaggio ovviamente del Gruppo Volkswagen, che vede peraltro aumentare la sua quota dal 24,3 al 24,4% grazie alle 280.639 auto vendute (contro le 281.959 del 2018, in cui però il mercato tirava di più).

Sale dal 17,0 al 17,3% il Gruppo PSA, mentre Renault (Gruppo, quindi anche Nissan e Mitsubishi) passa dal 10,5 al 10,6%; dal 5,6 al 5,9% la quota di mercato di Daimler. In quasi parità Hyundai-Kia, dal 6,4% al 6,5%. Calo per FCA (da 7,3 a 7,0% di quota di mercato), Ford (dal 6,5 al 6,2%),  BMW (dal 5,9 al 5,7%). Stabile Toyota al 4,7%.

Chi sale e chi scende

Tornando ai Paesi, detto dei mercati più importanti dal punto di vista numerico, di seguito qualche “caso” eclatante, in un senso o nell’altro, relativo al mese di febbraio (lasciando comunque da parte i Paesi più piccoli, per loro natura soggetti a forti oscillazioni in seguito a piccoli cambiamenti di volume totale).

I cali più forti sono fatti segnare da Austria (-10,8%), Finlandia (-11,3%), Irlanda (-11,2%), Olanda (-14,5%), Svezia (-14,9%) e Portogallo (-9,4%). Forte segno più in Bulgaria (+9,8%), Romania (+37,5%), Grecia (+10,6%), Ungheria (+12,6%) e Polonia (+3,9%).