A Le Dritte di Andrea, oggi si parla di una pratica sempre più diffusa: convertire vecchie glorie - e non solo - in mezzi elettrici. Fascino esteriore intatto, cuore differente. Favorevoli o contrari?

Gira e ti rigira da voi lettori arrivano sempre spunti molto interessanti ed anche qualche critica che fa sempre bene. In questo specifico caso, ci riferiamo ai commenti riguardo il video che approfondiva la tematica della limitazione alla circolazione per i Diesel Euro3 ed Euro 4.

Questione di...inquinamento

In molti suggerivano la sostituzione del motore: dal vecchio Diesel ad un più recente benzina, dello stesso modello di auto. Un classico plug & play. E' vero, abbiamo risposto a questi commenti, ma Andrea non aveva ancora affrontato una tematica fondamentale: la sostituzione del motore endotermico con un'unità elettrica. E per elettrica si intende...completamente elettrica.



Favorevoli o Contrari? 

La domanda dunque, sorge spontanea. Voi convertireste la vostra classica, storica auto vecchia in...elettrica? Molti colleghi hanno provato auto storiche e classiche convertite in elettriche, sia in Italia che all'estero. Ci sono Testate specializzate che hanno provato mezzi del genere, taluni fenomenali come Porsche 911 Targa di fine anni '70 convertito in elettrica, oppure conversioni romantiche come Maggiolini o Mini. E poi le italiane. La domanda, comunque rimane definita e serve schierarsi; per dirla utilizzando il linguaggio di Matrix: pillola azzurra o pillola rossa? Non vi resta che seguire questa Dritta del nostro Andrea.