È firmata dalla italiana Evoluto Automobili e ha 500 CV

La Ferrari 348 è un'auto molto particolare per la storia di Maranello. L'ultima nata sotto la guida di Enzo, l'ultima a offrire il solo cambio manuale e con un look che guardava alla sorellona Testarossa. Un modello celebre (anche) per le parole dell’ex presidente di Maranello Luca Cordero di Montezemolo, che non usò epiteti gentili ("auto di …") per parlarne ai meccanici del Cavallino dopo che una Golf GTI dell’epoca (primi anni ’90, quando la compatta tedesca contava su 110 CV) lo aveva bruciato a un semaforo.

Eppure c’è proprio lei sotto il restomod firmato dall’italiana Evoluto Automobili, decisa a sfornare una sportiva dalle linee vintage ispirate alla sostituta: la F355.

Profilo inconfondibile

Fari a scomparsa: ci sono. Prese d’aria sulle portiere: ci sono. Luci circolari posteriori: ci sono. La checklist può dirsi completa e il risultato (nonostante si tratti solo di render) ha fascino da vendere. Lo stile della Ferrari F355 è ripreso in pieno e alla ricetta sono stati aggiunti degli ingredienti che le donano ancora più gusto. Due su tutti: il “lato B” più tondeggiante e il cofano motore con un ovale trasparente che offre una vista unica sul V8.

Ferrari F355 by Evoluto Automobili

Ecco, il V8. Trattandosi dello stesso motore della 348 è aspirato ed è stato rivisto per tirargli fuori 500 CV. Si, 200 in più rispetto alla berlinetta originale. Pelle d’oca? Allora come reagireste nel sapere che per passare tutto quel ben di Dio alle ruote posteriori ci pensa un cambio manuale a 6 marce? Niente doppia frizione, nessun sequenziale super raffinato. Solo e unicamente il caro vecchio manuale.

Più cavalli, meno chili

Vista così c’è da credere che, dovesse mai provarla, Montezemolo userebbe giudizi ben più positivi di quelli espressi per la 348 originale. Per esserne sicuri però in Evoluto Automobili hanno voluto limare ben più di qualche chilo utilizzando in maniera massiccia la fibra di carbonio, col risultato di un peso complessivo di 1.000 kg tondi tondi. Vale a dire quasi 400 kg in meno rispetto Ferrari 348 ed F355.

Ora tocca alle chiacchiere da bar per decidere quale sia più bella tra questa reinterpretazione (pronta a trasformarsi in realtà in un qualche mese del 2020), la Porsche 911 di Singer, la Delta Futurista di Amos Automobili o le MINI Remastered di David Brown (solo per citarne alcune).

Fotogallery: Ferrari F355, il restomod di Evoluto Automobili