Si chiama Pilot Sport 4 SUV, calza dai più compatti agli sportivi ed è dotato di una struttura asimmetrica

Baricentro più alto, peso in media superiore e una distribuzione dei pesi differente. La carrozzeria di un SUV ha queste - e altre - caratteristiche che la distinguono da quelle di berline e familiari, influendo sulla dinamica del veicolo.

Ecco che quindi, complice anche l’ormai inarrestabile diffusione dei SUV, i costruttori di pneumatici hanno iniziato a sviluppare gomme espressamente pensate per calzare ai cerchi di queste auto. L'ultimo arrivato è il Michelin Pilot Sport 4 SUV, che abbiamo provato sulle strade dentro e fuori Lisbona, a bordo di tante auto diverse tra cui Volvo XC90Jaguar F-Pace.

Michelin Pilot Sport 4 SUV
Michelin Pilot Sport 4 SUV

Per chi è pensato

Prima di tutto, il target di riferimento: il Pilot Sport 4 SUV si rivolge a una clientela che guida SUV di diverso tipo, dai compatti ai medi, da premium a quelli prestazionali, compresi quelli a trazione integrale.

I progettisti di Michelin hanno insomma dovuto tenere conto delle tante esigenze diverse che spaziano dal comfort elevato al piacere di guida, oltre chiaramente alla questione sicurezza su asciutto e bagnato.

Pneumatico con "due facce"

Per questo motivo, molto del know-how maturato dal mondo delle competizioni, specie la Formula E, si è rivelato prezioso. Andando nello specifico della struttura, è molto interessante la “doppia anima” del battistrada: la parte esterna è studiata per dare il meglio su asciutto, quella interna per massimizzare l’aderenza sul bagnato.

Michelin Pilot Sport 4 SUV

Oltre all’impronta, però, i cui intagli danno rigidità superiore, c’è anche una nuova mescola a supportare l’efficacia della gomma, così come una doppia tela ad alta intensità e dei tasselli rigidi che assicurano un’elevata durata chilometrica.

Fotogallery: Michelin Pilot Sport 4 SUV