Anche un fuoristrada può cimentarsi con l’inferno verde

Di certo non è andata lì per strappare il record alla Mercedes GLC 63 AMG S, né tantomeno alla Porsche 911 GT2 RS. Rimane però il fatto che vedere un’auto come la nuova Land Rover Defender alle prese con l’asfalto del Nurburgring fa decisamente effetto, ma testimonia ancora una volta il cambio di rotta del fuoristrada inglese, deciso più che mai a diventare piacevole da guidare anche sull’asfalto, togliendosi di dosso l’etichetta di fuoristrada duro e puro. Lo potete vedere nelle nostre nuove foto spia, dove ancora una volta le camuffature coprono ogni centimetro della carrozzeria.

SUV da offroad

Per mettere le cose bene in chiaro, come già raccontato in precedenza, la nuova generazione della Defender sarà basata sulla piattaforma della Discovery. Vale a dire niente telaio portante ma una piattaforma da SUV, che però non rinuncerà a una capacità in offroad tipica del 4x4 inglese.

“Ciò che posso promettervi è che la nuova Land Rover Defender farà tutto ciò che i nostri clienti si aspettano, senza però essere una copia esatta di ciò che era prima. È un’auto per il mondo di oggi” ha dichiarato qualche tempo fa Felix Brautigam, a capo del marketing del gruppo Jaguar – Land Rover.

Land Rover Defender spiato su Nurburgring

Doppia misura

Di certo c’è che, come in passato, la Defender sarà commercializzata in 2 varianti: passo corto a 3 porte e passo lungo a 5 porte. Doppia scelta di carrozzeria per chi ha bisogno di più o meno spazio, con la versione a 5 porte che potrebbe ospitare anche una terza fila di sedili.

La gamma motori sarà quella della Defender, con classici 2.0 turbo benzina e diesel ai quali potrebbe affiancarsi, in un secondo momento, un’inedita versione ibrida plug-in.

Fotogallery: Land Rover Defender, le foto spia al Nurburgring