L’azienda fornisce in esclusiva i pneumatici del veicolo ‘Olli’ di Local Motors

La nota marca di pneumatici statunitense Goodyear continua ad investire sulla mobilità del futuro. Goodyear ha da poco annunciato una partnership con Local Motors, un'azienda con sede in Arizona famosa per un modello di bus a guida autonoma destinato al trasporto di passeggeri, per la quale fornirà in esclusiva i suoi pneumatici.

Olli, il minibus a guida autonoma

I veicoli interessati da questa collaborazione si chiamano Olli, una serie di minibus senza autista dedicati al trasporto di 8 persone. Questo accordo con la Local Motors permetterà alla Goodyear di effettuare alcuni test sugli pneumatici per veicoli a guida autonoma.

Olli era presente al Salone di Ginevra 2019 e montava già gli pneumatici Goodyear con una speciale tecnologia chiamata Goodyear DuraWebTM, sviluppati nella struttura di Micity dell'Università del Michigan, una delle tante location in cui l'azienda testa le sue soluzioni per la mobilità avanzata (in modo, per esempio, di pianificare una manutenzione preventiva e migliorare così le prestazioni in termini di durabilità delle gomme stesse, ma anche di assorbimento energetico).

La mobilità, e le gomme, del futuro

Il Chief Technology Officer di Goodyear, Chris Helsel dichiara: “Il nostro lavoro sui progetti di veicoli a guida autonoma come Olli è uno dei pilastri del nostro programma di sviluppo di soluzioni al servizio della mobilità del futuro.

Attraverso programmi pilota in partnership con le principali startup, raccogliamo importanti dati sui veicoli e sulle dinamiche di sharing e li utilizziamo per migliorare le performance operative di questi veicoli a vantaggio dei clienti".

Oltre a queste partnership, l'azienda starebbe già e equipaggiando 3 minibus a guida autonoma gestiti dalla società di autobus Sales-Lentz, in grado di trasportare fino a 14 persone per volta, memorizzando alcuni tragitti locali. Gli pneumatici che equipaggiando questi veicoli sono dotati di sensori che raccolgono dati su dati, utili per il miglioramento delle tecnologie attuali, oltre che per lo sviluppo di quelle future.