La condivisione della base meccanica non sempre è palese...

Ci sono i gemelli omozigoti, praticamente identici; gli eterozigoti, molto simili ma con qualche differenza visibile; e poi eterozigoti assai diversi l'uno dall'altro. Tutti, hanno in comune la mamma. Per estensione (ok, un filo azzardata, ma rende l'idea), la "mamma", ciò da cui nasce un'auto può essere considerata la piattaforma. 

Un elemento ormai sempre più condiviso fra modelli di marchi e persino Gruppi differenti, perché l'esigenza di tutti, grandi e piccoli, è quello di ottimizzare i notevoli costi di sviluppo della tecnologia e di realizzazione dei componenti meccanici.