La nuova smart elettrica arriva nel 2022 e sarà Made in China. Dove oggi nascono smart si assembleranno Mercedes

La decisione è stata presa, smart continuerà ad essere prodotta con un futuro solo elettrico. A permetterlo è l'accordo tra Daimler AG e la cinese Zhejiang Geely Holding Group, proprietaria di Geely Automobile, Terrafugia, Volvo Cars - quindi anche di Polestar - detentrice del 49,9% della malese Proton, del 51% di Lotus Cars e dell'8,2% di Volvo Trucks, inoltre - tramite holding - lo Zhejiang Geely Holding Group controlla sia la società di taxi londinesi, London EV Company, sia la Lynk & Co.

Joint venture paritaria

I due gruppi hanno costituito una joint venture globale, con quote 50-50, che gestirà la proprietà e l’operatività di smart con l'obiettivo di farlo diventare un elettrico premium. La nuova generazione di smart a zero emissioni sarà Made in China e verrà venduta in tutto il mondo a partire dal 2022. Contemporaneamente il portafoglio di prodotti smart verrà esteso al segmento B, in rapida crescita.

smart, il parcheggio è compreso nella ricarica

La joint venture, che segue l'accordo separato tra Daimler Mobility Services e Geely Technology Group per collaborare a un nuovo servizio premium di ride-hailing in Cina, dovrebbe essere completata entro la fine dell'anno e i termini finanziari non sono stati resi noti.

Dove oggi nascono smart si assembleranno Mercedes

Le smart di oggi provengono dallo stabilimento di Hambach, in Francia, dove sono nate più di 1,5 milioni di smart fortwo. Inaugurato nel 1997 da Helmut Kohl e Jacques Chirac, nel 1998 produsse la prima smart destinata ai clienti e si è guadagnato il soprannome di "smartville".

Adesso però, a seguito di quest'accordo, le cose sono destinate a cambiare. Prima del lancio dei nuovi modelli, dal 2022 in poi, Daimler continuerà a produrre qui l'attuale generazione di smart EQ fortwo e a Novo Mesto, in Slovenia, la smart EQ forfour.

'

Parallelamente, Mercedes-Benz sta investendo ad Hambach 500 milioni di euro per fargli assumere un nuovo ruolo nella sua rete di produzione e in futuro verrà assemblato qui un veicolo elettrico compatto di Mercedes-Benz, sotto il nuovo marchio di prodotti e tecnologie EQ.

"L'occupazione nello stabilimento di Hambach verrà sostenuta così", ha detto Dieter Zetsche, Chairman del Board of Management di Daimler AG e Head of Mercedes- Benz Cars, che guardando al futuro ha aggiunto: "Ci aspettiamo di lavorare con tutti i partner per sostenere il nostro successo in Cina e nel mondo".

La Cina come traino di tecnologia

Molto soddisfatto Li Shufu, Chairman di Geely Holding, secondo cui il marchio smart

"ha un fascino unico e un forte valore commerciale".

Come partner alla pari, Geely intende sviluppare "ulteriormente le tecnologie per smart, compresa la connettività, per continuare ad essere leader in un settore che sta vivendo una profonda trasformazione".

I partner della joint venture hanno concordato che la nuova generazione di veicoli intelligenti sarà disegnata dal network mondiale Mercedes-Benz Design e ingegnerizzata nei centri di ingegneria globale Geely, mentre la produzione futura sarà localizzata in Cina.

Chi siede nel board

Il board of directors della nuova joint venture smart sarà composto da sei dirigenti che rappresentano equamente entrambe le parti.

Fotogallery: smart EQ nightsky edition

La rappresentanza di Daimler AG all’interno consiglio di amministrazione sarà composta da Hubertus Troska, Membro del Board of Management di Daimler AG e Responsabile Greater Cina, Britta Seeger, Membro del Board of Management di Daimler AG e Responsabile Marketing e Sales di Mercedes-Benz Cars, e Markus Schäfer, Membro del Divisional Board of Management di Mercedes-Benz Cars, Production e Supply Chain, designato Membro del Board of Management e Responsabile Group Research e Mercedes-Benz Cars Development.

La rappresentanza di Geely all’interno del board sarà formata dal Chairman di Geely Holding, Li Shufu, il Presidente di Geely Holding, Presidente e CEO di Geely Auto Group, An Conghui, e l’Executive Vice President e CFO di Geely Holding, Daniel Donghui Li.