La 718 Cayman più estrema è stata sorpresa durante dei collaudi fra i cordoli, senza camuffature ma anche senza loghi

Eccola. Se non è definitiva, poco ci manca: a occhio nudo, la Porsche 718 Cayman GT4 fotografata nel corso degli ultimi collaudi al Nurburgring sembrerebbe non avere più parti "posticce" a nasconderne le forme. Al debutto ormai manca dunque pochissimo, c'è chi dice potrebbe avvenire al Goodwood Festival of Speed (qui il "top" dello scorso anno), nel mese di giugno; quasi sicuramente comunque le foto verranno rilasciate qualche settimana prima.

Fotogallery: nuova Porsche Cayman GT4 foto spia

Torna l'aspirato

Non fatevi trarre in inganno dal numero 718 davanti al nome Cayman, introdotto quando per i motori di Cayman e Boxster Porsche ha deciso di passare dai flat-six ai 4 cilindri, sempre boxer, ma turbo. La GT4 no, dovrebbe avere ancora l'aspirato a 6 cilindri 3.8 con, si dice, circa 420 CV. 

Leggerezza prima di tutto

In pista, si sa, più della potenza in sé conta il rapporto peso/potenza. Ecco perché in Porsche hanno lavorato di "lima" un po' ovunque: sullo spessore dei cristalli, per esempio, ma anche eliminando alcuni optional. Risultato: -50 kg rispetto alla più leggera 718 Cayman "normale".

Quanto all'estetica, la GT4 è tutto tranne che timida: le superfici e i profili alari assumono infatti dimensioni mai conosciute prima, con gli scarichi compresi in un diffusore che non lascia spazio a dubbi sulla vocazione di questa macchina.