Arriverà entro fine anno posizionandosi fra EcoSport e Kuga con un look sportivo e tecnologia mild hybrid

C'era anche anche lei, ma si è vista solo di sfuggita al Go Further di Amsterdam. Dopo l'infornata di novità elettrificate - prima fra tutte la nuova Kuga ed l'Explorer - Ford ha fatto sfilare a sorpresa la nuova Puma, ovvero l'inedito modello di SUV compatto che arriverà sul mercato all'inizio del 2020.

Se il nome Puma non vi giunge nuovo avete ragione, perché questo modello destinato a riempire lo spazio nella gamma SUV fra EcoSport e Kuga riprende l’appellativo della coupé compatta (qui la storia della Puma) venduta in Europa dal 1997 al 2002.

Ford Puma

Bagagliaio da record

Oltre allo stile sportiveggiante e aerodinamico unito all’altezza rialzata dal suolo che è possibile intuire nella prima immagine, la nuova Ford Puma promette di offrire una capacità di carico superiore alla media della categoria. La volumetria del bagagliaio è infatti di 456 litri, un valore pari a quello dell’attuale Kuga e vicino ad altri crossover di categoria superiore.

Innovativo è anche il sistema di carico e stivaggio dei bagagli della nuova Puma che viene descritto da Ford come “flessibile e versatile, sviluppato con l’aiuto delle idee dei clienti” e capace di accogliere due sacche da golf in posizione verticale.

Ford Puma

C'è anche il 1.0 EcoBoost Hybrid

Le uniche altre informazioni ufficiali che accompagnano la presentazione della nuova Ford Puma riguardano la motorizzazione elettrificata mild hybrid. Si tratta dello stesso sistema EcoBoost Hybrid a 48 volt già annunciato per Fiesta e Focus mild hybrid, applicato al tre cilindri a benzina 1.0 EcoBoost con potenza fino a 155 CV.

In pratica c’è un uno starter/generatore elettrico chiamato BISG (Belt-driven Integrated Starter Generator) al posto dell’alternatore che recupera energia in frenata, la immagazzina in una batteria agli ioni di litio raffreddata ad aria per poi fornire coppia aggiuntiva in partenza, riducendo emissioni e consumi e migliorando le prestazioni.

Prodotta in Romania

Le misure esterne della nuova Ford Puma non sono state ancora annunciate, ma alcune indiscrezioni parlano di una la lunghezza vicina ai 4,20 metri e di una piattaforma basata su quella di Ford Fiesta. Con quest’ultima dovrebbe condividere anche il motore 1.5 turbodiesel e le trasmissioni.

Ufficiale è invece il luogo di nascita della nuova Puma, ovvero lo stabilimento rumeno di Craiova su cui Ford ha investito fino ad ora 1,5 miliardi di euro.

Fotogallery: La Ford Puma al Go Further 2019