Proseguono i test della più arrabbiata fra le Classe A, disponibile in due versioni: normale da 382 CV e S da 416 CV

“Calda” com’è, la Mercedes-AMG A 45 rischia di scioglierlo il ghiaccio. E invece proprio su questa superficie si trova ad effettuare gli ultimi test di messa a punto, in attesa dell’esordio entro fine 2019, quando sposterà ancora più in alto l’asticella fra le hot hatch.

La camuffatura presente sugli esemplari di prova non riesce infatti a nascondere la grinta di questa versione, che avrà la mascherina più ampia e avvolgente tipica delle AMG, un impianto di scarico con quattro terminali e un’enorme ala posteriore, oltre al “corredo” di appendici e alette per indirizzare i flussi d’aria.

Mercedes-AMG A45 2019 foto spia

“Normale” o S

Stando alle ultime informazioni, la nuova A 45 dovrebbe arrivare sul mercato in due versioni: la “normaleA 45 e la più potente A 45 S. Entrambe hanno il motore a 4 cilindri turbo di 2.0 litri, assai evoluto rispetto al 2.0 della più “tranquilla” A 35, perché grazie agli accorgimenti studiati dalla AMG raggiunge i 382 CV per la A 45 e sale a 416 CV nel caso della A 45 S.

Mercedes-AMG A45 2019 foto spia

Per gestire tanta potenza è d’obbligo la trazione integrale 4MATIC, messa a punto per favorire i sovrasterzi di potenza e rendere la guida più divertente. Il cambio è un inedito robotizzato a doppia frizione con 8 marce.

Sullo 0-100 è veloce come una supercar

La casa tedesca per il momento non si è fatta “scappare” le prestazioni della sua bombetta, ma possiamo stimare un’accelerazione da 0 a 100 km/h in circa 4,0 secondi, considerando che la vecchia generazione (con “soli” 381 CV) portava a termine lo 0-100 in 4,2 secondi. Lo stesso motore della nuova AMG A 45 sarà disponibile anche per la CLA, in attesa che Audi risponda per le “rime” con la nuova generazione della RS 3.

Fotogallery: Mercedes-AMG A45 2019