Si tratta di una ibrida plug-in GTE

Sono davvero poche le auto capaci di raggiungere e superare quota 30.000.000 di unità vendute: Toyota Corolla, Ford F-150 e Volkswagen Golf. Dallo scorso 3 aprile il terzetto è diventato un poker con l’arrivo della Volkswagen Passat, il cui modello numero trenta milioni è uscito dallo stabilimento tedesco di Emden. Un traguardo raggiunto in 46 anni di vita e che rende la Passat la media più venduta della storia.

Nata dall’Audi 80

Presentata per la prima volta nel 1973 con carrozzeria berlina (la Variant arrivò nel 1974) e basata sulla piattaforma dell’Audi 80 la Volkswagen Passat ha attraversato epoche diverse, crescendo (in dimensioni, cura e tecnologia) di generazione in generazione, fino ad arrivare al recente restyling (dell’ottava generazione) presentato pochi mesi fa.

Una maturazione non tanto stilistica quanto tecnologica, con sistemi di assistenza alla guida ancora più raffinati e precisi e la rinnovata ibrida plug-in GTE, proprio come l’esemplare numero 30.000.000, in grado di percorrere 55 km in modalità completamente elettrica (secondo il ciclo WLTP).

'

Futuro elettrico?

Con il piano per l’elettrificazione ormai avviato quale futuro aspetta la Passat? Di certo i classici motori endotermici lasceranno sempre più spazio a sistemi ibridi o a emissioni zero, come la versione di serie della I.D. Vizzion. Di certo c’è che dal 2026 Volkswagen inizierà l’addio ai motori tradizionali per convertirsi completamente a quelli elettrici.

Fotogallery: Volkswagen Passat restyling 2019