Hazard Light Alert e Slippery Road Alert, due sistemi preventivi connessi che potrebbero fare la differenza

Volvo ha fatto della sicurezza una bandiera, fin da tempi non sospetti. Ora, dopo aver annunciato la condivisione dei suoi preziosissimi dati raccolti sulla strada, dopo gli incidenti, ufficializza di estendere alle auto vendute in tutta Europa le tecnologie connesse già disponibili in Svezia e Norvegia, capaci di aumentare la sicurezza stradale in svariate circostanze.

Facciamo un piccolo passo indietro: dal 2016, Volvo equipaggia i modelli della Serie 90, nei mercati del nord, con i dispositivi Hazard Light Alert e Slippery Road Alert (sotto i dettagli): dal 2020 tali tecnologie verranno commercializzate in tutta Europa e saranno incluse nella dotazione di serie di tutte le Volvo. E chi ha una Volvo a partire dal Model Year 2016 basata sulla piattaforma SPA e CMA potrà ottenere l'upgrade gratuito. 

Hazard Light Alert

Non appena qualsiasi Volvo dotata di questo dispositivo accende le luci di emergenza, il sistema Hazard Light Alert invia un segnale a tutte le Volvo nelle vicinanze connesse allo stesso servizio e avverte gli automobilisti per evitare potenziali incidenti.

Questo sistema risulta particolarmente utile in caso di problemi che si verificano in prossimità di curve cieche o quando si sta attraversando uno scollinamento, avvertendo il conducente, che non può ancora vedere un'eventuale situazione di pericolo, prima che raggiunga la zona interessata.

La sicurezza connesa di Volvo, dal 2020 in tutta Europa

Slippery Road Alert

Il dispositivo Slippery Road Alert informa invece l’automobilista delle condizioni stradali sul percorso su cui si trova in quel momento e sul tratto successivo, raccogliendo alcune informazioni sul fondo stradale dalle vetture che precedono e avvertendo preventivamente il conducente quando l’auto è in prossimità di un tratto d'asfalto scivoloso.

La sicurezza del futuro di Volvo

Buona parte della sicurezza sulle nostre strade è dovuta al comportamento tenuto dagli automobilisti. Per sensibilizzare questo argomento, Volvo ha annunciato una serie di modifiche che verranno apportate nei prossimi anni alle auto della propria gamma.

Dal 2020, la velocità di tutte le Volvo verrà limitata a 180 km/h. A partire dall’inizio del prossimo decennio, inoltre, la Casa automobilistica installerà a bordo delle proprie auto una serie di telecamere e altri sensori in grado di monitorare il guidatore ed eventualmente di far invenire la vettura se un conducente chiaramente distratto o in stato di ebbrezza rischia di causare un incidente grave o addirittura mortale.