Luci posticce e poco altro, la compatta è quasi completamente scoperta

Se cercate il significato di "evolutionary design" su Google, probabilmente vi imbatterete in un'immagine della nuova Volkswagen Golf. La compatta tedesca infatti ha fatto dell’evoluzione dello stile il proprio marchio di fabbrica e sembra che la storia non cambierà l'ottava generazione, come mostrato dalle nuove spy photo che vi mostriamo oggi.

Squadra che vince…

Di certo a qualcuno non dispiacerebbe vedere una Golf con uno stile diverso, ma come testimoniato dai numeri la stragrande maggioranza degli automobilisti non si fanno problemi per quanto riguarda il design della compatta tedesca. Con 445.303 immatricolazioni infatti la Golf è stata l’auto più venduta in Europa nel 2018, non male per un’auto lanciata nel 2012 (e restilizzata un paio d’anni fa).

Ma guardiamo al muletto pizzicato dai fotografi: a prima vista sembrerebbe non avere alcun tipo di camuffamento, ma basta uno zoom per notare del nastro adesivo nero sulla parte superiore delle luci anteriori. I fendinebbia poi sembrano posticci, quasi fossero degli adesivi.

Discorso analogo per le luci posteriori, troppo grandi e con profili frastagliati per essere veri. Difficile poi indovinare la linea che delimita la bocca del portellone posteriore, segno di come in Volkswagen abbiano lavorato sodo per nascondere i tratti salienti della nuova Golf.

2020 foto spia di golf VW

Più lunga e tecnologica

Continuando l’osservazione nel dettaglio, confrontando le spy photo con le immagini dell’attuale generazione della VW Golf, le portiere posteriori sembrano più lunghe: un indizio sui centimetri in più aggiunti in lunghezza e passo per aumentare lo spazio per gli occupanti e i bagagli.

Quello che invece non siamo mai riusciti a vedere è l’abitacolo, ma in questo caso vengono in nostro aiuto le parole dei vertici di Volkswagen, secondo cui verrà fatta pulizia di molti tasti fisici in favore di monitor touch più grandi e (sugli allestimenti più ricchi) con feedback aptico. Noi abbiamo provato ad immaginare la plancia nel nostro render che trovate qui.

Per quanto riguarda i motori la line-up sarà mild hybrid e non mancheranno le versioni sportive GTI ed R, quest'ultima che - nella sua versione Plus - potrebbe raggiungere i 400 CV di potenza.

Altro dettagli che manca è la data di presentazione: come sappiamo inizialmente il debutto della nuova Golf era previsto al prossimo Salone di Francoforte. Appuntamento che non vedrà invece la compatta tedesca, dirottata su un evento dedicato per non sovrapporsi con l’altra grande novità del 2019 per Volkswagen: l’elettrica ID. Da Wolfsburg hanno solo fatto sapere che il debutto avverrà entro la fine dell’anno e non ci resta quindi che aspettare ulteriori notizie.

Fotogallery: Nuova Volkswagen Golf, spy photo quasi senza veli