La metro in compenso fa gli straordinari, aperta fino alle 1.30 di notte

Il concerto che si tiene a Roma il Primo Maggio, alle porte di San Giovanni in Laterano, è ormai una tradizione. Nascono però, come ogni anno, alcuni disagi legati alla circolazione, dato che la viabilità nelle strade limitrofe viene modificata.

Saranno chiuse diverse vie principali e secondarie, non solo per auto private e taxi, ma anche per i mezzi pubblici, che saranno costretti a deviare il loro itinerario per aggirare la zona interessata.

Le strade chiuse

Per l'intera giornata le strade elencate di seguito non saranno transitabili:

  • Viale Carlo Felice
  • Piazza di Porta San Giovanni
  • Via Emanuele Filiberto
  • Via Sannio
  • Via Domenico Fontana

Le vie limitrofe aperte al traffico

  • Via dell’Amba Aradam
  • Via Merulana
  • Via Nola
  • Via e piazza di Santa Croce in Gerusalemme
  • Via Magnagrecia
  • Via La Spezia

La metro fa gli straordinari

Per tamponare il problema sarà esteso l'arco di tempo in cui opera la metro, che viaggiando al di sotto della superficie non subirà rallentamenti. Per garantire lo spostamento di migliaia di persone l'orario di chiusura è stato proteso fino alle 1.30 di notte, due ore in più rispetto alla chiusura standard del servizio.

I mezzi di superficie non avranno invece la possibilità di accedere all'area che va da viale Carlo Felice, piazza di Porta San Giovanni e via Emanuele Filiberto. Questi saranno i tratti che subiranno modifiche e deviazioni in occasione del concerto.

L'evento

Come da tradizione al concerto si esibiranno circa 30 artisti che si alterneranno sul palco per otto ore, affiancato dalla trasmissione in diretta di tutto l'evento sui canali Rai.

Per altre informazioni relative allo svolgimento degli eventi che si terranno il primo maggio e di eventuali modifiche della viabilità, è sempre possibile consultare il sito ufficiale del Comune e quello relativo alla mobilità di Roma.