Quasi 300 km tra una ricarica e l’altra per la Electric, ritocchi e più hi-tech per tutta la gamma

Un modello, tre modi di interpretare il concetto di ecologia: la Hyundai Ioniq è l’unica auto sul mercato a offrire una variante ibrida, un’ibrida plug-in e un’elettrica al 100%. Lanciata nel 2016, è appena stata rivista nel design, nella dotazione tecnologica e nella meccanica. Ecco tutti i dettagli, con un focus particolare sulla variante elettrica, dal momento che delle novità di ibrida e ibrida plug-in ve le abbiamo già presentate.

Batterie con una capacità aumentata del 36%

294 km di autonomia secondo il protocollo WLTP: è questo il risultato reso possibile dal nuovo pacco batterie da 38,3 kWh (28 kWh sulla versione precedente). Per il resto, la potenza massima è pari a 136 CV, mentre la coppia a 295 Nm, ovviamente disponibili da subito.

2019 Hyundai Ioniq Electric

Sulla Ioniq, il caricatore di bordo passa da 6,6 a 7,2 kW per la ricarica Tipo 2 a corrente alternata; mediante la ricarica rapida a 100 kW è invece possibile ripristinare fino all’80% della carica in 54 minuti.

Più connettività

Dal punto di vista della tecnologia, l’aggiornamento ha fatto guadagnare alla Ioniq l’eCall, il sistema di chiamata di emergenza automatica, i Live Services (quando è presente il navigatore.

Si tratta del servizio che offre informazioni su meteo, traffico, autovelox, ecc), il display da 10,25 pollici con riconoscimento vocale cloud-based in sei lingue (con Blue Link) e funzionalità ‘split’, con la possibilità di personalizzare lo schermo per visualizzare due diverse versioni di schermate e modificare icone e widget.

2019 Hyundai Ioniq Electric

Non manca la modalità Multi-Bluetooth, per connettere due telefoni contemporaneamente e scegliere da quale dispositivo ascoltare la musica in streaming Bluetooth.

Le ibride

Confermata, invece, la meccanica di Ioinq Hybrid e Plug-in Hybrid: il motore endotermico è un quattro cilindri 1.6 a iniezione diretta da 105 CV e 147 Nm di coppia e, insieme a quello elettrico, fornisce una potenza massima di 141 CV e 265 Nm di coppia.

2019 Hyundai Ioniq Electric

Nel caso dell’ibrida, l’elettrico eroga 43,5 CV (32 kW) e 170 Nm di coppia massima, alimentato da una batteria a ioni polimeri di litio da 1,56 kWh posizionata sotto al divano posteriore. Il motore elettrico della versione Plug-in Hybrid è invece da 60,5 CV (44,5 kW) e 170 Nm, supportato da una batteria agli ioni polimeri di litio da 8,9 kWh che garantisce fino a 52 km (target interno WLTP) di guida esclusivamente elettrica.

Solo qualche ritocco

Esteticamente, le differenze si concentrano nel frontale della Electric, che presenta una nuova finitura, mentre il design del paraurti anteriore è stato leggermente modificato su tutte e tre. Come?

Con un inserto argentato; la finitura antracite del paraurti posteriore dona al modello un look più dinamico. Ridisegnate anche le luci diurne a LED, come anche gli inediti fanali anteriori e posteriori a LED.

2019 Hyundai Ioniq Electric

Infine, per Ioniq Electric e Plug-in Hybrid ci sono ora nuovi cerchi in lega da 16’’, mentre sulla Hybrid si può scegliere tra cerchi da 15 o 17 pollici.

Fotogallery: Hyundai Ioniq restyling