Lo dice l'ad Wester al convegno inaugurale del Motor Valley Fest, svelando parte della visione strategica del brand

È categorico, Arald Wester, l’ad di Maserati, quando gli viene chiesto se il diesel ormai è morto. “Sì! Perlomeno per Maserati è così", risponde secco dal palco del convegno d’apertura del Motor Valley Fest a Modena.

Il tema inaugurale della manifestazione è quella del futuro dell’auto ed è in questo contesto che Wester ha esplicitato quella che può essere vista come vision per l’azienda modenese: diventare la punta di diamante del gruppo FCA in quanto a guida autonoma, connettività e, chiaramente, elettrificazione.

2021: arriva la prima elettrica

Poche informazioni, solo un dettaglio e una data: “sarà elettrica e arriva nel 2021, forse 2022”. Wester non si lascia andare ad altre anticipazioni. Non sappiamo quindi di che modello parliamo, quale tipo di carrozzeria adotterà o su che piattaforma sarà basato.

Mai più novità “non elettrificate”

Ci saranno solo poche ed esclusive eccezioni, tiene a precisare Wester, ma d’ora in poi tutte le novità di Maserati saranno elettrificate. Per quanto riguarda le ibride non è sceso nei dettagli, né sui modelli né sulla tipologia di tecnologia utilizzata. Una scelta, specifica l’ad, che va ponderata dopo attente analisi per scegliere la configurazione ideale (mild hybrid, full hybrid o plug-in) e perché non si può prescindere dalla progettazione di una architettura modulare.

Arriva anche la supersportiva

Dal 2020, in particolare dal terzo o dal quarto trimestre, una volta riqualificato e modernizzato l’impianto di produzione - nella prima parte dell’anno - Maserati tornerà nel segmento delle supersportive.

Forse è proprio una delle eccezioni alle quali Wester faceva riferimento. Oppure, invece, sarà in qualche modo elettrificata. Il “toto” per la super Tridente, una delle auto che gli appassionati sognano da anni dopo l’addio della Maserati MC12, è appena cominciato.

Ai fornitori di batterie: "Serve una produzione ecosostenibile"

Wester aggiunge che "Al giorno d'oggi non c'è ancora la convenienza nel produrre le auto elettriche e nemmeno e la tecnologia per farlo in efficienza.

Però come Maserati non possiamo rimanere fermi, sia perché il mercato va in quella direzione che per il fatto che le multe imposte sono troppo alte".

Si rivolge a questo punto ai fornitori di batterie: "Come Maserati chiediamo che vengano prodotte con fonti di energie rinnovabili"

I Motor1Days accendono i motori

Per il terzo anno consecutivo, proprio nella Motor Valley, il 18 e il 19 maggio torna all'Autodromo di Modena il Motor1Days. La formula di base è sempre la stessa, con l'ingresso libero e tante attività a disposizione, ma gli ingredienti sono tutti nuovi. Si inizia con la registrazione online che vi permette di avere un QR code via mail e, dunque, farvi saltare la fila all'ingresso.

Una volta in Autodromo, avrete a disposizione gli hot lap con piloti professionisti e le nostre auto, l'area off-road e la nuova area EasyDrift dove proprio voi potrete guidare in sicurezza. A proposito di guida, non ci siamo dimenticati dei turni di Track Days pensati per voi e la vostra auto. E se invece volete provare tutte le novità più intriganti del mercato, ecco i Drive Experience.

Tutte le attività, le novità, le Case Auto presenti e gli aggiornamenti saranno comunicati sul sito www.motor1days.com ma anche sui nostri canali social Facebook di Motor1.com e di Motor1Days e Instagram. Dunque, non resta che segnarvi le date sul calendario ed iscrivervi: 18 e 19 Maggio, Autodromo di Modena!

Fotogallery: Maserati: il piano industriale 2018-2022 di Sergio Marchionne