Questo veicolo è studiato per i trasporti all'interno di parcheggi, supermercati e aeroporti: ottimo per chi non ha voglia di camminare, ma anche per i disabili

Almeno una volta sarà capitato a tutti di andare al supermercato e parcheggiare al punto opposto dall’ingresso. Una bella perdita di tempo, no?, come anche una bella fatica per i pigri che non hanno voglia di camminare.

Renault prova a risolvere questo fastidio con l’EZ-Pro, il prototipo di un veicolo elettrico a guida autonoma studiato per i cosiddetti spostamenti del primo e ultimo miglio, ovvero quelli a cortissimo raggio prima di salire in auto o dopo esservi scesi, come ad esempio i trasferimenti verso l’uscita di un parcheggio, dalla cassa di un supermercato all’auto e ad un negozio dopo aver parcheggiato.

Un cervello, tanti occhi

La EZ-Pod è una vetturetta costruita a partire dalla Renault Twizy, quindi stretta, corta e agile per “intrufolarsi” anche nelle strade più anguste. I sedili a bordo sono due, montati agli angoli per sfruttare al meglio gli spazi, che sono generosi in rapporto alle dimensioni esterne perché all’interno mancano volante e pedali.

A governare l’auto pensa il sistema di guida autonoma, composto da un gps per rilevare la posizione dell’auto e da una serie di visori: nella parte anteriore sono presenti una telecamera e un costoso laser lidar, mentre dietro le fasce anteriori e posteriori di colore nero si trovano un radar a corto e lungo raggio. E’ il software ad elaborare tutti i dati e far muovere la EZ-Pod.

Più libertà per i disabili

La casa francese vede un grande potenziale nei veicoli di questo genere, che in futuro potranno rivelarsi utili non soltanto per sveltire gli spostamenti in grandi spazi, come parcheggi, centri commerciali o aeroporti.

La EZ-Pod ad esempio potrò rendere indipendenti i disabili, che saranno in grado di raggiungere un negozio facendosi trasportare dopo essere scesi dall’auto (anch’essa guidata dall’elettronica). Renault inoltre vede un futuro anche nel settore delle consegne: la Renault Ez-Pod può essere adattata per i corrieri, che dovranno solo caricare la merce all’interno e impostare la destinazione.

Fotogallery: Renault EZ-Pod