Non perde un "briciolo" di classe la Fiat 500 Jolly rimessa a nuovo da Garage Italia, che l'ha dotata anche di un motore elettrico

Anche Garage Italia vuole dire la sua nel campo del cosiddetto restomod, ovvero il restauro di auto del passato impreziosito con tecnologie, parti e motori del presente.

Per farlo ha creato la nuova linea di prodotti chiamata Icon-e, riservata a modelli storici che i clienti vogliono rimettere a nuovo, non soltanto all’esterno e nell’abitacolo (restaurati a prova di concorso) ma anche nel motore: tutte le garage Icon-e saranno infatti elettriche.

La Fiat 500 Jolly di Garage Italia

Voglia di mare

La prima vettura della linea Icon-e è una Fiat 500 Jolly, una variante della 500 costruita dalla Ghia fra il 1957 e il 1974, assai apprezzata nelle località di mare perché non ha il tetto (al suo posto c’è un tendalino) e le portiere. Il parabrezza ribassato, i sedili in corda e le cromature danno a quest’auto un look inconfondibile, che ha ispirato proprio Garage Italia (marchio fondato da Lapo Elkann per le personalizzazioni) per un'esemplare unico in stile spiaggina.

Garage Italia ha rimesso a nuovo la 500 Jolly “svecchiando” alcuni particolari, perché la strumentazione ora è digitale e intorno al parabrezza “corre” una nuova struttura di rinforzo, mentre la corda utilizzata per i sedili è specifica per le attività all'aria aperta.

In una notte fa il pieno

Il motore elettrico della 500 Jolly è innestato nella trasmissione, ma Garage Italia non ha rivelato per il momento la potenza e la capacità delle batterie. Per ricaricarle servono da 4 a 8 ore, a seconda che si faccia il “pieno” dalla rete elettrica di casa o da una colonnina. La presa di ricarica è nascosta dietro al logo anteriore della Fiat.

Fotogallery: La Fiat 500 Jolly di Garage Italia