Per l'occasione, i prototipi sono stati utilizzati per un'iniziativa a scopo benefico

Il gran momento del debutto si avvicina sempre più (i veli dovrebbero cadere a settembre, 2 anni dopo che la vecchia e gloriosa Defender è andata in pensione) e, con esso, si intensificano gli avvistamenti, i teaser, le indiscrezioni. Del resto l'evento non manca di portata storica, visto che si tratta del debutto dell'erede di una delle icone non solo dei fuoristrada, ma dell'intero panorama automobilistico mondiale, la Land Rover Defender.

Un'anticipazione molto speciale

Quella di queste immagini non è però la classica anticipazione "patinata", bensì una serie di scatti in pieno stile Defender: il prototipo è ritratto infatti mentre è impegnato nel superamento di ostacoli molto impegnativi nelle terre selvagge del Kenya. 

Al servizio dell'organizzazione non-profit Tusk Trust, il rinnovato fuoristrada è stato usato all'interno dei 14.000 ettari dell'area protetta Borana, nell'ambito dell'operazione per il supporto alle operazioni di conservazione di tale area.

Fotogallery: Nuova Land Rover Defender collaudi in Kenya

Salvaguardare la vita dei leoni, mettersi alla prova

L'idea è molto interessante: coniugare le esigenze di ingegneri e collaudatori con quelle di volontari e professionisti che si prendono cura della flora e della fauna in suolo africano.

'

Dal monitoraggio dei leoni dotati di collare radio al traino di pesanti carrelli con le attrezzature necessarie, la nuova Defender sta affrontando situazioni limite nella vita vera. Da notare il disegno del camouflage, concepito in modo da accordarsi con l'ambiente esterno. 

'