A Sant’Agata Bolognese sono pronti a farla, riproponendo l'animo - almeno in parte - dei leggendari mostri di Gruppo B degli anni Ottanta

Lamborghini Huracan Sterrato: alzi la mano chi non è tornato indietro a leggere, per sincerarsi di non aver inteso male. Certo, nella denominazione c’è anche la parola Concept, che fa capire come il progetto sia ancora nella fase iniziale.

Eppure la sensazione di “contraddizione” nei termini, quando Lamborghini e Sterrato stanno così vicini, rimane. Ma non è così.

Fango e Lamborghini, l’accoppiata non è per niente strana

Innanzitutto, evocare la terra quando si parla di Lamborghini dovrebbe venire naturale per vari motivi: i trattori agricoli da cui tutto nasce (e continua a vivere, anche se si tratta di un’azienda diversa), ma anche il fuoristrada LM002 e, molto più di recente, la Urus.

Fotogallery: Lamborghini Huracan Sterrato Concept

Leggere per credere

Con la Huracan Sterrato, in realtà, il discorso è completamente diverso, eppure non meno intrigante: nel mondo, un mondo dorato, certo, non sono pochi gli appassionati che amano guidare sulla terra.

Chiamatelo capriccio, fatevi l’opinione che preferite, ma di persone che vogliono guidare una supercar di traverso sulla terra ce ne sono tante. E un’azienda come Lamborghini non può trascurarle. Ecco perché starebbe pensando sul serio di fare questa auto.

E se questa ipotesi vi sembra eccessiva, leggete qui, dal comunicato Lamborghini: “Il sistema LDVI (Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata) della Sterrato è calibrato per dare il meglio in qualsiasi situazione off-road, comprese le superfici con scarsa aderenza, e per sfruttare al massimo trazione e accelerazione.

Lamborghini Huracan Sterrato Concept

E’ quindi capace di esaltare la trazione posteriore, generando una coppia maggiore e favorendo la stabilità in condizioni di sovrasterzo”. Tradotto: si è fatto di tutto per allungare all'infinito il piacere del traverso in condizioni di aderenza precaria. Se non è una dichiarazione questa... 

Ferrari 308 GTB Gruppo B

Esempi illustri dal passato

L’idea peraltro non è nuova, anche se l’ambito di applicazione sarebbe ben diverso: di supercar “prestate” alla terra se ne sono viste parecchie negli anni Ottanta, quando la FISA (Fédération Internationale du Sport Automobile) si inventa il Gruppo B.

Lancia 037

Fra le altre: Porsche 911 e 959, Ferrari 288 e 308 GTB, Lancia 037. Macchine di cui è esistita ovviamente la variante stradale, necessaria per fini omologativi. Ecco, la Lamborghini Huracan Sterrato ha fatto venire in mente a molti proprio le versioni stradali delle Gruppo B anni Ottanta.

Porsche 911 SC RS

Anche se, è bene ribadirlo, non solo supercar come la Huracan oggi non possono competere nei rally, ma lo stesso Gruppo B è stato bandito - per ragioni di sicurezza - già nel nel 1986. Resta il sogno di guidare una supercar sulla terra, che potrebbe tornare a realizzarsi, seppur per pochi, nel giro di non molto tempo.

Fotogallery: Lamborghini Huracan Sterrato Concept e le Gruppo B