Parte da 27.800 euro la berlina giapponese con l'innovativo "duelitri", dove la miscela aria/benzina non viene accesa dalle candele ma tramite compressione

Arriverà nei concessionari ad ottobre il motore più atteso per la nuova Mazda 3.

Ai benzina 2.0 e diesel 1.8 si aggiungerà un secondo benzina 2.0, dotato però della tecnologia chiamata Skyactiv-X, in grado di accendere la miscela aria/benzina non attraverso le candele (come avviene normale per i benzina) ma per compressione: la miscela si innesca perciò quando viene compressa dal pistone.

E’ quello che avviene per i motori diesel, ai quali lo Skyactiv-X si avvicina per efficienza e consumi, come abbiamo appurato guidando su strada un prototipo: la casa giapponese dichiara infatti una media fino a 17,2 km/l.

Nuova Mazda3, prova su strada

Con l'ibrido vantaggi anche a livello fiscale

Il motore Skyactiv-X è un 4 cilindri aspirato di 2.0 litri, che eroga 180 CV di potenza a 6.000 giri e 224 Nm di coppia a 3.000 giri. Il “duelitri” già in vendita, per confronto, ha 122 CV e 213 Nm.

Abbinato al 2.0 Skyactiv-X c’è il sistema ibrido leggero M Hybrid, composto da un motogeneratore collegato tramite una cinghia al motore a pistoni: il motogeneratore funge da motorino d’avviamento e genera energia nei rallentamenti, che viene poi stoccata all’interno di una batteria agli ioni di litio montata sotto il divano.

Il motogeneratore aiuta inoltre il 2.0 a tagliare i consumi, perché gli dà una mano nelle accelerazioni e in ripresa. Il sistema ibrido, inoltre, assicura una serie di vantaggi fiscali, perché la Mazda 3 paga in alcune regioni il bollo scontato e può sostare gratuitamente nelle strisce blu.

Optional il cambio automatico e il 4x4

La Mazda 3 2.0 Skyactiv-X arriverà in Italia al prezzo base di 27.800 euro, ma compresi nel prezzo dell’allestimento Executive (quello di secondo livello, non è prevista la "base" Evolve) ci sono i cerchi di 18”, i fari a led, lo schermo di 8,8” nella consolle, il regolatore di velocità adattativo, la frenata automatica con riconoscimento di pedoni e ciclisti, l’apertura delle portiere senza chiave ed i sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Il cambio è manuale a 6 marce, ma in opzione è previsto l’automatico a 6 rapporti. Optional anche la trazione integrale.

Fotogallery: Nuova Mazda3