Arrivano le colonnine per i dipendenti del Gruppo e servizi "chiavi in mano" per i futuri clienti di modelli elettrici

Per vendere auto elettriche bisogna preoccuparsi anche dell'infrastruttura di ricarica. Lo fanno un po' tutti i Costruttori e si sta muovendo anche FCA, che nel 2020 lancerà sul mercato i primi modelli elettrificati. A cominciare da Jeep Renegade e Compass PHEV seguite dall'auto che diverrà probabilmente simbolo dell'elettrificazione del gruppo in Europa, quale la nuova 500.

Un primo passo in questa direzione è rappresentato dalla partnership siglata con Enel X e il gruppo ENGIE. I mercati interessati saranno principalmente Italia, Spagna e Portogallo attraverso Enel X e altri 12 Stati europei fra cui Francia e Germania con il partner ENGIE.

700 colonnine in Italia entro il 2021

L'obiettivo della collaborazione è innanzitutto quello di installare 700 punti di ricarica nei prossimi due anni presso gli stabilimenti, i centri di ricerca e i parcheggi destinati ai dipendenti in Italia. Verranno anche studiate, di concerto con i concessionari soluzioni di ricarica per clienti business e privati in modo da favorire il possesso dei modelli a batteria del Gruppo che presto arriveranno sulle mercato.

Jeep Renegade

Wallbox per i clienti

In una fase successiva sarà sviluppata un'offerta commerciale chiavi in mano per i clienti che acquisteranno i nuovi modelli elettrici o plug-in e che avranno necessità di installare presso la propria abitazione un punto di ricarica personalizzato, la cosiddetta wallbox. Nell'ambito dell'accordo è previsto anche lo sviluppo di un app per la ricerca di colonnine, la prenotazione e il pagamento della ricarica e i servizi dovrebbero essere integrati nel sistema infotelematica di bordo, come avviene per buona parte delle auto elettriche oggi in commercio.

Fotogallery: Nuova Fiat 500, il rendering