È l’auto di serie più potente mai costruita in Italia ed è pronta a sfoderare i suoi 1.900 CV – con la “follia” di 2.300 Nm di coppia – su strada e in pista.

Per ora però la Automobili Pininfarina Battista fa strage di cuori nei saloni di tutto il mondo e dopo il debutto a Ginevra arriva a casa al Parco Valentino con alcune novità. L’hypercar elettrica infatti approfitta della kermesse torinese per mostrare il nuovo stile del frontale, lievemente ritoccato.

Maggior eleganza

A spiegare l’entità del lavoro è direttamente Luca Borgogno, Design Director di Automobili Pininfarina “Dal suo debutto al Salone dell'Auto di Ginevra di quest'anno, la Battista ha stupito il pubblico di tutto il mondo con la sua bellezza e purezza del design. Sono lieto di presentare gli ultimi ritocchi stilistici che la rendono ancora più bella ed elegante, in linea con i principi del design Pininfarina".

Pininfarina Battista

 

“Non smettiamo mai di puntare alla perfezione nel design automobilistico – ha aggiunto il presidente Paolo Pininfarina – e siamo quindi lieti di poter aggiungere dettagli di design alla zona anteriore che, credo, rafforzano l'eleganza e la bellezza della Battista".

Si iniziano i test

Esposta al Parco Valentino fino al 23 giugno la Automobili Pininfarina Battista si prepara per nuovi test in galleria del vento, per poi scendere in pista col collaudatore ufficiale Nick Heidfeld, ex pilota di Formula 1.

Pininfarina Battisa al Parco Valentino 2019

Mossa da 4 motori elettrici, alimentati da una batteria firmata Rimac da 120 kWh, la Battista può toccare i 350 km/h e accelerare da 0 a 100 in meno di 2”, percorrendo circa 450 km con una ricarica.

Fotogallery: Pininfarina Battista al Parco Valentino 2019