Ordinabili da ottobre, e in gara dal 2020, sono messe a punto per la pista, i rally e le corse su terra. Per tutte il benzina 1.3

Deve ancora entrare in vendita nelle versioni “normali”, che arriveranno nelle concessionarie a settembre, ma la nuova Renault Clio sente già il brivido delle gare in pista, dei rally su asfalto e delle gare su terra: le versioni allestite per queste discipline si chiamano Clio Cup, Clio Rally e Clio RX.

Le special basate sulla piccola francese sono state presentate in occasione del Gp di Francia di Formula 1 e mirano a tenere alto il nome di Renault nel mondo delle corse per clienti privati, quelli cioè che non gareggiano per un team ufficiale. Un "mondo" sul quale la Losanga punta dal 1966, facendone una vera e propria bandiera.

Renault Clio Cup, Rally, RX

Cambi disciplina, non cambi auto

Renault ha cercato al più possibile di non far lievitare i costi delle Clio da gara, tanto è vero che i clienti possono cambiare categoria senza dover acquistare una nuova auto: è sufficiente infatti ordinare un altro kit di trasformazione.

La base per tutte è la Clio RS Line, modificata sul fronte della sicurezza con l’installazione di una gabbia interna in acciaio. Sono specifici gli ammortizzatori (non regolabili), il serbatoio ed gli pneumatici, da 15” per la Clio RX, 16” per la Clio Rally e 17” per la Clio Cup. Per tutte il freno a mano idraulico.

Le consegne dal 2020

Il motore è il 4 cilindri turbo 1.3 della Clio “normale”, dotato di una turbina Garrett ma non stravolto rispetto a quello di partenza: il sistema di raffreddamento è derivato da quello di serie, mentre l'alimentazione resta a iniezione diretta.

La potenza è fra 170 e 180 CV, contro i 130 CV del 1.3 di serie, mentre il cambio è un sequenziale a 5 marce con differenziale a slittamento limitato. Questi nuovi modelli saranno ordinabili da ottobre e verranno consegnati in tempo per le gare dalla stagione 2020.

Fotogallery: Renault Clio Cup, Rally e RX