Il 30 giugno avrà luogo questo raduno di cabrio e spyder, che servirà a finanziare la ricerca per una cura genetica volta ad annullare la disabilità intellettiva nei soggetti con Sindrome di Down

La passione è più bella se è condivisa. Di più, quando è condivisa e può servire anche ad uno scopo nobile. Si chiama Top Down 2019, è un evento, un raduno di cabrio e spyder che questo 30 giugno raggiungerà la sua terza edizione, ed ha due peculiarità: il primo è dato dalla sua concezione logistica, che spiegheremo più avanti, il secondo è che si lega ad un progetto di ricerca finanziato dal raduno stesso, indirizzato a trovare una cura genetica per annullare la disabilità intellettiva nei soggetti con Sindrome di Down, promosso dal Prof. Pierluigi Strippoli del Reparto di Genomica dell'Università di Bologna.

Il percorso

Una concezione unica dicevamo. Già, perchè l'evento avrà inizio da tre punti di partenza distinti, locati in tre regioni differenti, per convogliare infine in un unico arrivo a Balze, nel Comune di Verghereto (FC).

Il gruppo marchigiano partirà dalla Gola del Furlo, ed attraverserà la città di Fermignano, Urbino, Urbinia attraverso le strade delle Capute e dell'appennino.

Top Down 2019

Chi partirà invece dalla Romagna, si radunerà dalla famosa e caratteristica piazza Marconi a Brisighella, attraversando la versante appenninica, attraversando paesi come Modigliana, Rocca S.Casciano, S.Sofia e Bagno di Romagna.

Infine, il gruppo toscano, partirà da piazza Garibaldi a Sinalunga e attraverserà Castiglion Fiorentino e Anghiari, famoso per esser stato luogo della celebre battaglia.

Il ritrovo finale

Una volta giunti a Balze, la carovana proseguirà sino a Pennabilli, dove verrà effettuato - oltre al pranzo - questo convegno con tanto di raccolta fondi. Un'occasione per condividere la passione per i motori - con oltre 60 equipaggi partecipanti - e quello di uno spirito nobile, volto ad aiutare e sostenere la ricerca scientifica.

Maggiori informazioni e dettagli sulla pagina facebook di Top Down

Fotogallery: Top Down 2019