Con il passaggio di mytaxi a Free Now, l'applicazione per prenotare i taxi è inclusa nelle soluzioni di mobilità di Moovit

Vi siete mai chiesti se l'itinerario che fate tutti i giorni per andare a lavoro sia il più conveniente o il più veloce? Con Moovit avete una panoramica sui possibili mezzi che coprono, per esempio, il tragitto casa-lavoro.

Con il recente passaggio di mytaxi a Free Now, per l'app di prenotazione taxi a cambiare non è più solo il nome. Il servizio infatti è stato incluso all'interno di un'altra applicazione dedicata alla mobilità: Moovit, che adesso include tra le varie opzioni di mobilità la disponibilità dei taxi di Free Now a seconda della città in cui ci si trova.

Come funziona?

Da oggi aprendo l'applicazione Moovit sul proprio smartphone, sarà possibile visualizzare i 4.500 taxi che fanno parte della flotta di Free Now. Per il momento il servizio copre le città di Milano, Roma, Torino, Napoli, Catania, Palermo e Cagliari.

A questo punto se nel proprio tragitto si sceglie di utilizzare un taxi, l'utente viene indirizzato da un'app all'altra, in modo da poter fare la propria prenotazione nello stesso identico modo di quando is utilizza Free Now.

Ne guadagnano facilità e velocità di utilizzo

"Siamo molto orgogliosi della collaborazione con Moovit", ha dichiarato Barbara Covili, General Manager di FREE NOW Italia, "Trasporto pubblico di linea e non di linea, cioè il servizio taxi, sono opzioni di mobilità assolutamente complementari nei nostri centri urbani e poterle utilizzare in modo combinato dal proprio smartphone semplificherà ulteriormente le scelte di mobilità dei tanti utenti, italiani e stranieri, che si muovono nelle nostre città per i motivi più diversi".

Il servizio renderà più semplice quindi la decisione di un itinerario piuttosto che un altro, dando la possibilità al cliente di confrontare la spesa delle differenti soluzioni offerte dall'app per raggiungere la propria destinazione.