Il disegno di legge ora passa in Aula e poi al Senato. In arrivo anche aree pedonali davanti le scuole e via le Botticelle in città, ammesse solo nei parchi

Il nuovo Codice della Strada si attende da oltre dieci anni e forse quest'autunno ci sarà la svolta. Oggi il disegno di legge di modifica del Codice della Strada è stato approvato in commissione Trasporti alla Camera ed ora passa in Aula e poi al Senato.

Le novità in arrivo sono molte e potrebbero esserci delle variazioni prima dell'auspicata approvazione definitiva in autunno; nel frattempo il Ministero ne ha anticipato alcune.

Norme a tutela dei più deboli

Per tutelare i bambini è stata prevista l'introduzione di zone a traffico limitato o aree pedonali davanti le scuole, almeno negli orari di ingresso e di uscita degli alunni. E' stato anche introdotto l'obbligo di installazione delle cinture di sicurezza sugli scuolabus.

Le sanzioni per chi occupa un parcheggio dei disabili senza averne facoltà sono state raddoppiate e quelle per chi non rispetta i segnali di stop ai passaggi a livello sono state inasprite.

Nuove regole e meno burocrazia

Nel nuovo Codide della Strada ci sono molte novità per le biciclette, ad esempio è stato inserito l’obbligo del rispetto di distanza laterale dalle bici in fase di sorpasso. E' stato anche approvato un emendamento per vietare le Botticelle in città e permetterle solo nei parchi.

 

Il Governo ha anche previsto alcune norme di semplificazione. In caso di deterioramento della targa, ad esempio, sarà possibile restituirla ed avere un duplicato, senza dover affrontare le più onerose spese di reimmatricolazione. Inoltre la validità del foglio rosa è stata allungata da sei mesi a un anno così da poter sostenere fino a tre prove di esame per la patente.