L’obiettivo è studiare l’impatto dei comportamenti umani sui sistemi di guida autonoma dell'auto

La guida autonoma è sempre più spesso sperimentata su strade aperte al traffico. Toyota, dopo numerose simulazioni e prove in circuiti chiusi, sta avviando i test nel centro di Bruxelles, in Belgio. Nel cuore della città, una Lexus LS percorrerà un tragitto prestabilito per i prossimi 13 mesi.

L'auto sarà completamente automatizzata, ma per monitorare l'andamento dei test e garantire le condizioni di sicurezza, a bordo sarà sempre presente un "equipaggio" qualificato pronto ad intervenire sui comandi. L’obiettivo principale è quello di studiare l’impatto dei comportamenti umani sui sistemi di guida autonoma dell'auto.

La sicurezza al primo posto

Il Vice Presidente Ricerca e Sviluppo di Toyota Motor Europe (TME), Gerard Killmann, ha spiegato: “La struttura R&D di TME a Bruxelles rappresenta un centro di eccellenza per le tecnologie di intelligenza artificiale, che ha reso i computer capaci di 'vedere e comprendere' l’ambiente che li circonda.

Lexus TRI-P4, prototipo Toyota a guida autonoma

Il fine ultimo di Toyota è eliminare le vittime da incidenti stradali e il principale obiettivo di questo progetto è lo studio dei complessi e imprevedibili comportamenti umani e della loro influenza sui sistemi di guida autonoma. Il sistema di guida automatizzata integrerà le regole di circolazione europee, dopo il successo riscosso nei test in Giappone e negli Stati Uniti".

Come un'auto di serie

La Lexus LS utilizzata nella sperimentazione è un normale modello di serie che circolerà su strade aperte al pubblico. L'unica differenza è che in questo caso sul tettuccio vengono montati una serie di sensori, come LIDAR, radar, telecamere e un sistema di posizionamento ad alta precisione.

Lexus TRI-P4, prototipo Toyota a guida autonoma

In auto ci sarà sempre un "pilota di sicurezza", che può intervenire in caso di problemi o malfunzionamenti, e sostituirsi al sistema di controllo automatizzato del veicolo in ogni momento. Sarà accompagnato anche da un operatore che supervisionerà l’intero sistema durante lo svolgimento di tutti i test su strada.

Fotogallery: Lexus TRI-P4, prototipo Toyota a guida autonoma