Nel 2019 le sue vendite stanno battendo ogni record e solo la Jeep Renegade le resiste ancora

Sapete quale è il SUV più venduto sul mercato italiano in questo 2019? La Jeep Renegade, ma solo per 516 auto di vantaggio sulla Dacia Duster. Un'inezia se pensiamo che stiamo parlando di 28.540 unità, contro 28.514, conteggiate da gennaio a luglio.

La italo-americana e la franco-rumena si piazzano rispettivamente al quarto e al quinto posto tra i modelli più venduti in Italia, ma è la seconda a sorprendere per la sua crescita inarrestabile. La Duster, negli ultimi mesi, ha superato best seller come la Fiat 500X e la Volkswagen T-Roc. Solo poco tempo fa, peraltro, vi abbiamo raccontato degli ottimi risultati che tutto il brand Dacia sta conseguendo nel 2019, visti anche i numeri della Sandero che si è issata al nono posto della top ten.

Una crescita inarrestabile

Oggi invece ci concentriamo sulla Duster, che è un vero e proprio fenomeno da studiare nelle aule dell'università. Arrivata sul mercato nel 2010 e poi rinnovata nel 2017, il SUV del marchio rumeno ha visto crescere le sue vendite in maniera costante, fatti salvi i due anni di crisi generale del mercato italiano, ciè il 2012 e il 2013.

Ma quest'anno sta succedendo qualcosa di ancora più straordinario, visto che nei primi sette mesi del 2019 è già stato raggiunto e superato il livello di vendite di tutto il 2018. I motivi di questa crescita non sono semplici da analizzare, perché da un lato si rischia di essere banali, dall'altro di cadere nella retorica. Partiamo dal presupposto che tutti sanno che le Dacia costano poco, in assoluto e rispetto alle concorrenti.

Dacia Duster 2019

La fiducia in sé stessa

Questa caratterstica è sicuramente un vantaggio una fascia di mercato dove il prezzo fa la differenza, ma da sola non basta. Lo stile è un altro aspetto da tenere in considerazione, perché soprattutto con la seconda serie è migliorato molto e in ogni caso ha quel carattere rustico che tanto piace sulla sua rivale americana.

Non bisogna poi dimenticare le motorizzazioni, con la possibilità di muoversi anche a GPL, alimentazione sempre più gradita agli italiani. Duster e l'intera gamma Dacia sfruttano motorizzazioni bifuel e in un mondo che ancora fa fatica a digerire l'elettrificazione la scelta sembra quella giusta.

Il resto, probabilmente, lo sta facendo il tempo che poco a poco sta trasformando la Duster quasi in un brand a parte - come la 500 per Fiat - che migliora invecchiando, come il vino buono. Se qualche hanno fa comprare una Dacia poteva anche essere giudicata come una scelta di ripiego o comunque dettata solo dalla convenienza, oggi la Duster non ha più nessuna remora nei confronti delle altre concorrenti generaliste, proprio perché accreditata dal suo stesso successo.

La potenza del brand

La crescita della Duster (assieme a quella della Sandero) hanno portato benefici a tutto il brand, issandolo al nono posto assoluto tra quelli più venduti in Italia. Se Fiat, Volkswagen e Ford rimangono stabili sul podio, il brand rumeno sta pian piano guadagnando terreno con una quota di mercato pari al 4,54%, un balzo in avanti netto rispetto al 3,07 del 2018 e molto vicino al 4,59% di Toyota.

Il sorpasso ai danni della Casa giapponese si potrebbe realizzare entro la fine del 2018, mentre quello nei confronti di Jeep e delle ben più blasonate Audi, Mercedes e BMW è già realtà. Merito di 56.161 immatricolazioni tra gennaio e luglio 2019, +43,42% rispetto allo stesso periodo del 2018. Dovesse continuare così non insiderebbe unicamente Toyota: anche Citroen (58.324 immatricolazioni) e addirittura Opel (68.595) potrebbero vedersi superare da Dacia. Da lì la conquista della Top 5 non sarebbe poi così assurda da immaginare.

Fotogallery: Dacia Duster 1.3 TCe 4x4