Dal Wisconsin, ecco un esemplare unico pronto alle avventure più impegnative

Tutti sogniamo di possedere un’auto pronta a tutto. Quotidianamente o in vacanza, che ci permetta di fare fuoristrada ma anche di girare in pista nei weekend di track day. Purtroppo il mezzo ideale in tal senso non esiste, quantomeno nel mercato delle produzioni di serie. La soluzione arriva da una speciale Porsche 911 costruita in una piccola azienda del Wisconsin, Kelly-Moss Road and Race.

Porsche 911 Carrera Safari

Non la solita 911

Con portapacchi sul tetto, per trasportare rifornimenti extra o una tenda da campeggio, e pneumatici maggiorati, lascia intendere subito il suo scopo: l’avventura. Anche se la carrozzeria potrebbe sembrare uguale a quella delle altre 911, tutti i pannelli sono stati alleggeriti ed adattati alle nuove caratteristiche meccaniche dell’auto. 

Telaio irrigidito e tetto in grado di sostenere carichi ingombranti non ne aumentano il peso, che resta sui 1134 Kg complessivi. Questo promette un feeling di guida ancora da 911, grazie anche al motore Boxer 6 cilindri elaborato a 340 CV. Cambio manuale e sospensioni rialzate di 25 cm completano la scheda tecnica.

Porsche 911 Carrera Safari

“Willy” il nome del progetto, un esemplare unico, forse il più estremo mai prodotto tra tutte le 911. Sulle orme delle versioni per rally e dakar che tanto hanno fatto sognare il pubblico negli anni 80' e 90'.  

Fotogallery: Porsche 911 Safari