Anteprima mondiale del nuovo minivan a batteria della Stella, il secondo della famiglia EQ che popolerà le strade dopo EQC

Dopo il SUV (EQC) è la volta del monovolume. Mercedes presenta in anteprima (il debutto ufficiale avverrà al Salone di Francoforte) la versione definitiva e pronta per la produzione di serie di EQV: il monovolume elettrico destinato al trasporto sia privato sia professionale.

A differenza dei modelli già in produzione di van elettrici (eVito ad esempio), quello che fa la differenza in EQV sono l’autonomia con circa 405 km di utilizzo, un consumo medio di 27 kWh/100 km e una capacità di ricarica dal 10 all’80% in meno di un’ora (Fast Charging a corrente continua da 110 kW).

Un feeling familiare

La produzione dell’EQV, che si basa sulla nuova Classe V, avviene sulla stessa linea di assemblaggio della monovolume a motore termico, quindi nello stabilimento di Vitoria nei Paesi Baschi Spagnoli che ospita anche il veicolo commerciale Vito. Il tutto per integrare al meglio la domanda con l’offerta e per risparmiare sui costi.

Esteticamente anche l'EQV abbraccia il family feeling dei veicoli Mercedes EQ, con la griglia del radiatore identificata da un pannello nero con alette cromate e ruote da 18'' di design minimale che comunicano dinamismo anche da ferme.

Mercedes-Benz EQV

Gli interni sono caratterizzati da accenti in oro rosa e in pelle blu notte che uniscono l’idea di "calore casalingo" alla tecnologia. L’interazione uomo-macchina è garantita dal grande schermo touch da 10’’ che comanda l’MBUX.

Trazione e motore anteriori

Dal punto di vista tecnico si tratta di un van "tutto avanti" con il sistema di propulsione elettrica eATS situato davanti all’assale anteriore. La presa di ricarica è ospitata nel paraurti anteriore.

Mercedes-Benz EQV

Il picco di potenza è di 150 kW con un cambio monomarcia e il sistema di raffreddamento e l’elettronica di potenza integrati. La batterie al litio sono sistemate sotto il pavimento in modo da contribuire anche alla maneggevolezza del van abbassando il baricentro. La velocità massima è fissata a 160 km/h.

Ricarica rapida in meno di un'ora

Il sistema di ricarica, raffreddato a liquido, ha una capacità massima di 11 kW a corrente alternata (wallbox casalinghi o colonnine pubbliche) e di 110 kW a corrente continua nelle stazioni di fast charging. La batteria ha una capacità disponibile di 90 kWh (totale 100 kWh) e in condizioni normali offre un'autonomia di circa 400 km.

Mercedes-Benz EQV

Consumi intelligenti e recupero dell'energia

Il sistema di recupero dell’energia in frenata e in decelerazione può essere modulato attraverso i paddle dietro al volante in modo da ottenere una diversa intensità di rallentamento o, addirittura, una marcia "in folle" a seconda dell’esigenze; fino a evitare quasi del tutto l’utilizzo del pedale del freno.

EQV presenta anche una modalità di guida D in cui l’elettronica utilizza tutte le informazioni sul percorso, sul traffico, sui segnali stradali e quelle in tempo reale rilevate ai sensori e dalle telecamere per definire di volta in volta il livello ottimale di recupero di energia.

In combinazione con la navigazione EQ-optimized, il sistema di monitoraggio attivo dell’autonomia consente di raggiungere la destinazione anche se si è saltata una tappa per la ricarica, ottimizzando al massimo il consumo dell'energia.

Una vera e propria monovolume

Dal punto di vista dell’abitabilità, EQV mantiene tutte le caratteristiche del monovolume di riferimento Classe V, quindi la massima modularità che gli permette di spaziare da un uso familiare a uno più strettamente professionale passando da uno standard di sei poltrone singole fino a combinazioni da otto posti a sedere.

Mercedes-Benz EQV

L’infotainment e la connettività sono garantite (e gestite) dal sistema MBUX ottimizzato per i veicoli EQ. In particolare, un menù dedicato richiama tutte le informazioni sullo stato di carica e ricarica, sulle modalità di guida, sull’autonomia, i flussi di energia e il consumo in tempo reale. Oltre a tutte le classiche funzionalità di MBUX comandabili anche solo attraverso la voce attivando l’assistente virtuale con "hey Mercedes".

Un ecosistema elettrico

Insieme con i veicoli Mercedes EQ sta, infatti, anche creando un ecosistema di elettromobilità che include anche una gamma di servizi. Attraverso Mercedes me Charge, ad esempio, il cliente di EQV riceve l'accesso a oltre300mila punti di ricarica gestiti da diversi operatori in Europa fruibili con un sistema integrato di pagamento.

Mercedes me Charge consente anche l'accesso alla ricarica rapida delle stazioni della rete IONITY che entro il 2020 costruirà e gestirà circa 400 stazioni di ricarica rapide lungo le principali arterie di traffico in Europa.

Fotogallery: Mercedes-Benz EQV