600 esemplari per la hot hatch alleggerita, che prende il nome da una pista di prova in Sud Corea

Hyundai ha fatto subito centro con la i30 N, che a detta del nostro Andrea Farina si è imposta come una fra le migliori hot hatch della sua categoria (qui per leggere la sua prova su strada).

Se questa è la premessa, beh, ci stuzzica sapere cosa sarà in grado di fare la serie limitata i30 N Project C, un allestimento in 600 esemplari che mette l’accento su leggerezza e piacere di guida, alle prese con gli ultimi test in vista della presentazione a metà settembre al Salone di Francoforte (12-22 settembre), con l’inizio delle vendite fissato per la fine del 2019.

Hyundai i30 N Project C, gli ultimi test

Stessa potenza, peso inferiore

Il motore resta l’apprezzato 2.0 turbo da 275 CV della i30 N, ma a cambiare sulla Project C sono l’aerodinamica (diventa più incisiva grazie ad appendici maggiorate) e il peso, inferiore complice l’utilizzo di parti esterne in CFRP, ovvero plastica rinforzata con fibra di carbonio.
Le ruote inoltre sono di 19”, anziché di 18” come sulla i30 N.

Il debutto al Salone di Francoforte

La i30 N Project C deve il suo nome all’Area C, una pista di prova all’interno del centro tecnico a Namyang, dove Hyundai svolge una parte dei test di sviluppo delle sue nuove auto (un’altra è al Nurburgring). 

Fotogallery: Hyundai i30 N Project C, gli ultimi test