E' nata nella Gigafactory 3 di Shanghai ed ha debuttato alla Conferenza Mondiale sull'Intelligenza Artificiale

Non un'auto elettrica qualsiasi. La Tesla Model 3 che è stata presentata poche ore fa a Shanghai ha qualcosa di speciale: è la prima Tesla prodotta in Cina, più precisamente nella Gigafactory numero 3, vicino a Shanghai, ed è stata mostrata in occasione della giornata di apertura della Conferenza Mondiale sull'Intelligenza Artificiale, che si terrà a Shanghai fino al 31 agosto. Non un Salone dell'auto quindi, ma una vetrina mondiale che ha come interlocutori le grandi realtà informatiche del Pianeta.

Elon Musk ha tenuto un discorso insieme a Jack Ma, il co-fondatore di Alibaba (la più grande piattaforma di scambio online B2B del mondo), sostenendo che le macchine sono già pronte a sorpassare l'uomo, ma non lo domineranno. "Oggi un normalissimo cellulare potrebbe letteralmente schiacciare il campione mondiale di scacchi", ha detto, ma lui ha già fondato una startup (la Neuralink) con l'obiettivo di aumentare le capacità cognitive delle persone.

 

Tesla vuole salvare la Terra

Sentire Elon Musk che ci rassicura sul fatto che le macchine non controlleranno gli esseri umani ha un certo sapore fantascientifico e può far ricordare decine di film catastrofici sull'AI o la fine del mondo. A maggior ragione perché ha ammesso apertamente di "non essere un fan dei viaggi su Marte" perché, anzi, salvare la Terra (dalle catastrofi ambientali) è una delle missioni di Tesla e delle sue auto elettriche.

'

Una dichiarazione che, probabilmente, era mirata a smorzare le polemiche scatenate da un'altra affermazione: il CEO di Space Exploration Technologies Corporation (oltre che di Tesla Motors e Neuralink) ha detto pochi giorni fa che Marte andrebbe bombardata per stabilire condizioni atmosferiche analoghe a quelle terrestri per favorire una possibile futura colonizzazione umana.

Le Gigafactory si stanno moltiplicando

La Gigafactory cinese quindi è entrata in funzione. Qui nasceranno le Model 3 e le Model Y destinate al mercato asiatico, mentre la prossima sfida è tutta europea. Qualche giorno fa è arrivata la conferma che la nuova Gigafactory 4 dovrebbe nascere in Germania e creare fino a 2mila nuovi posti di lavoro.

La Gigafactory numero 1, invece, è quella in Nevada (180 mila metri quadrati per un totale di oltre 460 mila metri quadrati di spazi operativi considerando i diversi piani), dove vengono prodotte in serie le nuove unità agli ioni di litio destinate alle auto e non solo a loro. La Gigafactory 2, lo ricordiamo, si trova a Buffalo, nello Stato di New York, ed è specializzata in fotovoltaico.

Fotogallery: Tesla Model 3, la prova