Da questa settimana tutte le postazioni di ricarica europee sono più veloci per il “pieno” elettrico

La rete di colonnine di ricarica Supercharger dedicate alle auto elettriche Tesla si aggiorna da questa settimana in tutta Europa e aumenta la potenza dai precedenti 120 kW agli attuali 150 kW.

Questo significa che i clienti, anche italiani, di Tesla Model 3 Longe Range e Performance (oltre che delle più recenti Model S e Model X) possono ridurre ulteriormente i tempi di ricarica delle loro auto.

In attesa dei 250 kW

L’aumento di potenza dei Supercharger Tesla a 150 kW, sempre di tipo V2, viene fatto dalla Casa americana con un aggiornamento software e verrà completato nel giro di una settimana.

Tesla Model 3

Per vedere invece il primo Supercharger V3 da 250 kW in Europa occorrerà attendere la fine del 2019; l’espansione della rete V3 sarà più graduale, visto che devono essere cambiate fisicamente le colonnine.

La batteria si scalda per ricaricare meglio

Sempre questa settimana è iniziate anche l’implementazione su tutte le Tesla della funzione “On-Route Battery Warmup” che ottimizza la temperatura della batteria prima della carica.

Tesla Model X 100D

Questo significa che quando viene impostato il navigatore verso un Supercharger l’auto inizia una procedura di riscaldamento intelligente delle celle batteria che permette di ridurre fino al 25% il tempo di ricarica.

30 Supercharger in Italia

Ricordiamo che ad oggi sono attivi in Italia 30 Supercharger, con più di 250 postazioni di ricarica e che quasi altrettanti sono programmati per l’attivazione entro i prossimi mesi.

Fotogallery: Tesla Model 3, la prova