Le versioni sportive della piccola wagon e del medio SUV sono in arrivo, a vestirle sarà l’estetica celebrativa delle vittorie Rally

Skoda gode di una lunga storia e tradizione nel campionato mondiale WRC. Dal 1936 ha collezionato numerose vittorie, principalmente nella tappa di Monte Carlo. In 8 anni sono stati tanti i modelli che hanno visto l’abito celebrativo nell’omonima versione Monte Carlo, al Salone di Francoforte Skoda porta le ultime in ordine di tempo: la Scala e la Kamiq.

Skoda Scala Monte Carlo

Tutto di serie

Colori particolari e finiture in nero lucido accentuano la sportività delle due auto. Cerchi da 17 pollici (optional da 18’) e assetto dedicato fanno parte di una ampia dotazione di serie.

Skoda Scala Monte Carlo

Compresi nel prezzo sono infatti i fari full LED, il sistema di infotainment più evoluto con Apple Carplay e Android Auto, luci ambient per gli interni e rivestimenti dei sedili specifici. Non mancano dettagli come i vetri oscurati al posteriore e il pacchetto aerodinamico sportivo.

Una sorella in comune

Scala e Kamiq derivano direttamente dalla Volkswagen Golf. Pensate come versioni meno rifinite e meno costose di Golf Variant e Tiguan si differenziano per un design più improntato verso un pubblico giovanile. 

Skoda Kamiq Monte Carlo

La meccanica è la stessa della sorella da cui derivano, con i motori che spaziano dal 1.0 TSI al 1.5 TSI ACT con disattivazione dei cilindri per quanto riguarda i benzina. L'unico motore diesel è invece il 1.6 TDI. Tutte disponibili con il cambio automatico DSG. 

Fotogallery: Skoda Scala Monte Carlo