Con la Golf elettrica non più in programma per l’arrivo della ID.3, spetterà alla plug-in il titolo di Golf più ecologica della gamma

Ottobre sarà il mese in cui vedremo finalmente dal vivo e senza più camuffature la nuova generazione della Volkswagen Golf, ottava incarnazione della compatta tedesca campionessa di vendite che lascerà il palcoscenico del Salone di Francoforte all’elettrica ID.3. Di foto spia della Golf ne abbiamo viste numerose negli scorsi mesi e oggi ne arrivano nuovi e con protagonista non una versione qualsiasi, bensì l’ibrida plug-in GTE, destinata a diventare la Golf più “green” della gamma. Con ogni probabilità infatti, con la ID.3 in rampa di lancio, la e-Golf non avrà una sostituta.

Fotogallery: Nuova Volkswagen Golf, le foto spia dell'ibrida plug-in

Galeotto fu il dettaglio

Ma come facciamo a sapere che quella nelle immagini sia la Golf ibrida plug-in e non una versione normale? Basta concentrarsi sulla passaruota anteriore sinistro, dove si nota (a dispetto della camuffatura) un portello che nasconde sicuramente la presa di ricarica per la batterie.

Si tratta dell’unica differenza tra la versione ricaricabile e quelle coi normali motori benzina e diesel, anche se potrebbero esserci novità anche per quanto riguarda le luci diurne a LED, come avviene sulla Golf GTE attuale. Rimarrà invece invariato l’interno, con giusto nuovi comandi e grafiche dedicati per gestire le varie modalità di guida e tenere sott’occhio lo stato di carica delle batterie.

Una famiglia elettrificata

La Volkswagen Golf GTE non sarà l’unica elettrificata della gamma: da più parti infatti si vocifera circa l’adozione di nuovi motori mild hybrid a 48V, coi soliti motori benzina TSI di 1 e 1,5 litri ai quali si affiancheranno nuovi TDI. Più avanti arriveranno anche le versioni a TGI a metano. Per chi vorrà più potenza ci saranno le immancabili GTI e la R che, sempre secondo voci non confermate, potrebbe toccare quota 400 CV.

La Golf GTE invece dovrebbe superare non di molto i 204 CV della generazione attuale, mossa dal 1.4 benzina unito a un elettrico alimentato da batterie agli ioni di litio che assicurano una percorrenza in elettrico di circa 50 km. Autonomia che con la nuova generazione potrebbe aumentare di qualche km.

Fotogallery: Nuova Volkswagen Golf, le foto spia dell'ibrida plug-in