Piatto e bidimensionale, è il simbolo dell'inizio di un nuovo ciclo industriale e tecnologico. Debutta sulla hatchback elettrica ID.3

Non capita tutti i giorni che un brand mondiale come Volkswagen cambi logo, elemento fondamentale che lo identifica e lo rende riconoscibile a prima vista agli occhi di tutti. Avviene per cambiamenti estremamente importanti, come quello che il mondo dell’auto si trova ad attraversare in questo momento con il passaggio dai combustibili fossili alla mobilità a zero emissioni. La prima auto a fregiarsi di questo sarà la nuova ID.3, hatchback 100% elettrica che ha l’onore e l’onere di essere il simbolo dell’inizio di un nuovo ciclo del Gruppo Volkswagen, sia da un punto di vista industriale che tecnologico. 

'

Essenziale e pulito

Il nuovo logo sarà il simbolo più visibile di una nuova immagine del brand: più giovane, più digitale e quindi più moderna. Da un punto di vista estetico le nuove linee sono visivamente più leggere e minimal, essenziali ma non semplici. Trasmettono un senso di pulizia e di modernità, esattamente come le linee che ritroviamo sulla nuova gamma elettrica ID che arriverà sul mercato nel prossimo biennio.

Ecco il nuovo logo Volkswagen, nato elettrico

Per la prima volta sarà anche un logo audio

Un’altra grande novità non riguarda la vista, ma l’udito. Il nuovo logo Volkswagen infatti sarà, per la prima volta, anche sonoro. Sapete cosa vuol dire cambiare ogni singolo logo Volkswagen in giro per il mondo? Si tratta di un'operazione molto complessa e costosa che riguarderà ben 171 nazioni dove Volkswagen opera, a partire dalla sede principale di Wolfsburg. Poi sarà il turno delle sedi secondarie e delle concessionarie europee, seguite da quelle cinesi a ottobre. Si passerà al Nord e Sud America e al resto del mondo a partire dall'inizio del 2020 per un totale di circa 70.000 marchi da sostituire.

Vi piace o preferivate quello vecchio? Cliccate qui per vederli tutti: fateci sapere nei commenti qual è il vostro preferito!

Fotogallery: La storia del logo Volkswagen, dal 1937 a oggi