Alfa Romeo, Fiat, ma anche Nissan, Toyota e Subaru. Tutti gli assenti che vedremo presto in altri Saloni

Il Salone di Francoforte 2019 ha visto l'arrivo di importanti novità, che vi abbiamo raccontato passo passo nel nostro speciale. La regina dello show è stata di sicuro la nuova Land Rover Defender e in generale il tema dell'elettrificazione l'ha fatta da padrone con tante novità che hanno visto coinvolte tutte le Case. 

Non sono passate inosservate nemmeno alcune assenze importanti, come quella di Alfa Romeo e Fiat, ma anche di alcuni costruttori del Sollevante, che ritroveremo più avanti nel corso dell'anno. Tra gli altri assenti segnaliamo il Gruppo PSA (ad eccezione della marca locale Opel) l'alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi oltre a Aston Martin, Ferrari, Cadillac, Chevrolet, Mazda, Rolls-Royce, Toyota, Subaru e Volvo. 

Alfa Romeo e il restyling di Giulia e Stelvio

Era lecito aspettarselo, visto che i rumors e le notizie si rincorrono sempre di più, ma le versioni rinfrescate dei modelli di punta del costruttore italiano, a quanto pare, si faranno attendere ancora un po'.

Alfa Romeo Tonale, i render

Tra le novità attese dovrebbero esserci nuovi sistemi di assistenza alla guida, come il cruise control adattivo – già presente su Alfa Romeo Giulia e Stelvio – accompagnato con il mantenitore attivo della corsia per una guida assistita di Livello 2. Potrebbero poi essere inserite nuove telecamere per una visuale a 360° dell’esterno e magari un sistema di parcheggio automatico. Non vengono invece nominate le luci full LED all’anteriore.

Niente da fare nemmeno per la Tonale che è ancora in fase di incubazione, anche se, a oggi, sappiamo di sicuro che verrà assemblata a Pomigliano d'Arco, ed è quindi questione di tempo prima che una versione definitiva faccia capolino da Arese. 

Fiat e l'elettrificazione 

Fiat Concept Centoventi

Allo scorso Salone di Ginevra a incantare il pubblico c'era la Fiat Centoventi Concept, stendardo dell'era dell'elettrificazione pura in casa FCA, ma nei piani c'è anche spazio per una versione a zero emissioni dell'inossidabile 500, che verosimilmente potrebbe arrivare verso metà 2020. Anche in questo caso è troppo presto pure per un prototipo, ma non è detto che a breve non avremo notizie più delineate. 

Toyota e l'artiglieria pesante

Toyota GR Supra Super GT

Il Costruttore giapponese sembra avere la Yaris in canna, ma, visto che si tratta di una delle auto più importante della gamma, avrà sicuramente deciso di riservarle un palcoscenico dedicato, lontano dal chiasso di Francoforte.

Di sicuro lo rivedremo a Tokio, dove ad aspettarci dovrebbe esserci una bella sorpresa per gli amanti del genere sportivo con la GR Supra GT Concept. Si tratta del prototipo che annuncia l'arrivo della versione da corsa dedicata all'omologa categoria DTM orientale. Per adesso c'è solo una foto che svela solo alcuni dettagli.

Sempre in casa Toyota, non dovrebbe mancare la nuova Mirai, lo stendardo della Casa per la mobilità a Idrogeno di domani. 

Ferrari e le nuove spider

Ferrari 812 GTS

Pochi giorni prima dell'inizio del Salone, a Maranello, Ferrari ha tolto i veli alle sue nuove sportive senza il tettuccio. Si tratta della 812 GTS, che dopo 50 anni riporta in listino il V12 a cielo aperto e la F8 Tributo Spider. Trattandosi di due modelli molto importanti, il Cavallino ha voluto dedicare la massima attenzione alle ultime arrivate, dedicando loro un evento molto esclusivo con stampa e clienti.  

Anche Nissan si tiene lontana dalla "confusione"

Nissan Juke, il confronto fra vecchia e nuova

L'affollatissimo Salone di Francoforte non era di sicuro il palcoscenico migliore per far debuttare un modello da oltre 1 milione di unità vendute. La nuova Nissan Juke, infatti, si è concessa un esordio in solitaria una settimana prima della kermesse tedesca, proprio per concentrare tutte le attenzioni su di sé. Bella mossa.

Subaru Forester e Impreza STI

Subaru Impreza WRX STI S209, live da Detroit

Anche per la Casa delle Pleiadi si prospetta un'edizione all'insegna della sportività, con due ritorni molto cari agli appassionati della serie. Sembra, infatti, che sul palco dello stand di Subaru non mancheranno le nuove versioni sportive di Forester e Impreza.

La prima potrebbe avere un’anima ibrida con una versione aggiornata dell’e-Boxer, ovvero il 2.0 L e l’unità elettrica, con una potenza complessiva attorno ai 160 cavalli.

Mazda e il tettuccio in carbonio

Mazda MX-5 30th Anniversary

Siamo ancora nell'ambito delle sportive e stavolta di quelle a cielo aperto. Parliamo del concept di Mazda chiamato Drop Head Coupé, che potrebbe posizionarsi a metà tra la versione normale della MX-5 e la racetractable fastback

A caratterizzarla c'è la presenza di un hard top removibile realizzato completamente in fibra di carbonio, soluzione che permette al tetto rigido di vantare un peso piuma e al contempo una rigidezza esemplare.

Dovrebbe arrivare anche la versione definitiva del prototipo elettrico+Wankel che abbiamo conosciuto sotto forma di CX-30.

Gruppo Volkswagen in arrivo, ma fuori salone

2020 SEAT Leon nuova foto spia

In molti si sarebbero aspettati l'arrivo di almeno una dei seguenti modelli: Audi A3 Sportback, Seat Leon, Skoda Octavia e Volkswagen Golf. Come già anticipato, però, si tratta di modelli che sfruttano l'evoluzione della piattaforma MQB e che arriveranno più avanti nel corso dell'anno (non oltre l'inizio del 2020), ma sfruttando la logica dell'evento dedicato per massimizzare l'attenzione mediatica. 

Fotogallery: Salone di Francoforte 2019, le novità assenti (ma in arrivo)