La casa giapponese ha smentito la versione pepata dell'elettrica, ma c'è chi l'ha immaginata lo stesso

E’ dai tempi della City Turbo, in vendita fra il 1981 e il 1986, che Honda non ha più nel suo listino un’utilitaria ad alte prestazioni. Questa “mancanza” non sembra verrà colmata a breve, nonostante la casa giapponese abbia da poco presentato la Honda e, una piccola con motore elettrico che in molti sperano possa avere anche la versione pepata Type R.

Fra questi c’è Avarvarii, un esperto di rendering che ha provato ad immaginare quale aspetto avrebbe l’ipotetica Honda e Type R.

Trazione posteriore e baricentro ribassato

Avarvarii non è andato per il sottile e ha “calcato” la mano su alcuni particolari dell’auto, che nella sua interpretazione ha l’assetto ribassato, cerchi maggiorati con pneumatici sportivi e minigonne più accentuate, oltre alla grande ala posteriore “marchio” di fabbrica delle Honda Type-R. Tutto quello che serve, insomma, per fare di un'utilitaria una piccola peste.

L’aspetto che ne deriva è assai grintoso e accattivante, nonostante la Honda e nasca come una vettura elegante e poco vistosa, grazie alle superfici levigate della carrozzeria e al look in generale piuttosto sobrio. La e Type R potrebbe anche avere doti di guida niente male, considerato che l'utilitaria ha la trazione posteriore e il baricentro vicino al suolo.

Un progetto che non s'ha da fare

Quello di Avarvarii resterà comunque un esercizio di stile, come ha dichiarato al magazine Autocar il responsabile del progetto della Honda e, Kohei Hitomi, per il quale l’utilitaria non incarna i "valori" di una vera Type R: la e infatti è votata all'efficienza e una versione Type R potrebbe quindi snaturarne l'essenza.

'
Fonte: Motor.es, Avarvarii