Nasce nel nuovo centro stile di Nizza e si chiama Vision Mercedes Simplex. Ha 4 motori elettrici e uno stile che riprende la 35 PS del 1901

Sempre più spesso si vedono concept, per lo più elettriche, con design ispirato al passato. Basta guardare l’ultimo Salone di Francoforte con le Hyundai 45 e Honda e (quest’ultima di serie) e il loro stile che riprende quello delle vetture anni ’70.

Un trend che in Mercedes guarda ancora più indietro per arrivare all’inizio del XX secolo, quando vide la luce la Mercedes 35 PS (il nome era quello della figlia dell’importatore francese di Daimler, Emil Jellinek), modello capace di far invecchiare di colpo tutte le concorrenti.

Mercedes Vision Symplex

Proprio a lei si ispira la nuova concept della Stella, battezzata Vision Mercedes Simplex, presentata in quel di Nizza (più precisamente a Sophia-Antipolis, dove sorge la nuovissima sede dell’IDC (International Design Center). Una concept molto particolare che unisce 2 secoli di storia.

Semplicità al comando

Le rotondità dominano la scena, dando vita a una concept sinuosa e che fa del “less is more” il proprio mantra. Il design è di una semplicità quasi disarmante e riprende in pieno lo stile della 35 PS, aggiungendo naturalmente tanti tocchi di futuro. Le ruote sono scoperte e nascondono ciascuna un motore elettrico, il tetto non c’è così come il parabrezza.

Mercedes Vision Symplex

C’è invece tanta tecnologia, a partire da quella elettrica, che però fa a meno di scenografici monitor taglia XXL, anche se le informazioni per guidatore e passeggero – che non viaggiano su poltroncine singole ma su di un divanetto a 2 posti dal gusto retrò – non mancano e sono visualizzate sull’intera plancia, lasciando al cervellone elettronico la scelta di cosa mostrare e quando. Un cervello che, dicono dalla Casa, è in grado di dare sempre l’informazione giusta al momento giusto.

Mostrare e nascondere

La griglia frontale scompare e al suo posto un monitor mostra varie informazioni oppure si può limitare a sfoggiare la stella (il logo della Casa) ripetuta più volte e ridotta ai minimi termini, orfana del cerchio che solitamente la circonda. Le batterie sono nascoste sotto il pianale e così il cofano, dove la 35 PS ospitava il motore, diventa un bagagliaio, chiuso da fibbie di cuoio.

Mercedes Vision Symplex

Una concept che tale rimarrà ma che, assieme alla EQS mostrata a Francoforte, suggerisce un amore sempre più forte di Mercedes verso forme rotonde e un addio a ogni tipo di spigolosità. Possiamo quindi iniziare a immaginare cosa aspettarci dai futuri modelli della Stella.

Fotogallery: Vision Mercedes Simplex