Le università, gli istituti di ricerca e le aziende possono iscriversi fino alla mezzanotte di venerdì 20 settembre

Innovare il trasporto pubblico e privato, trovando soluzioni più sostenibili per l’ambiente che sappiano soddisfare al meglio le esigenze di chi deve spostarsi in città. E’ questa la sfida lanciata per il secondo anno consecutivo dall’Agenzia per l’Energia e lo Sviluppo Sostenibile (AESS) con il contributo di GESTA SPA Facility Managemet attraverso il Premio Mobilità

A contendersi il riconoscimento sono le università, gli istituti di ricerca, i centri di innovazione, le aziende e start-up, gli enti pubblici, ma anche le scuole o le associazioni impegnati in progetti innovativi di mobilità sostenibile. All’edizione 2018 hanno partecipato oltre 30 candidature da tutta Italia, raccolte in una pubblicazione scaricabile gratuitamente su aess-modena.it.

Chi può partecipare e come

Possono candidarsi al Premio Mobilità 2019 unicamente progetti in corso o attività concluse da non oltre due anni, suddivisi in tre categorie:

  1. Ricerca - Innovazione Tecnologica: soluzioni tecnologiche innovative (hardware e software) per il trasporto delle persone e delle merci, anche rivolte a incrementare la qualità, l’accessibilità, la sostenibilità e l’integrazione dei servizi e delle tecnologie.
  2. Servizi - Mobility Management: progetti che adottano o replicano soluzioni rivolte alla riduzione dell’impatto dei trasporti delle persone e delle merci sull’ambiente, finalizzati alla promozione di nuovi servizi che favoriscano il trasporto pubblico locale e la mobilità dolce.
  3. Sensibilizzazione - Formazione e Informazione: iniziative originali sviluppate nell’ambito di attività di formazione, percorsi didattici, laboratori di partecipazione o eventi pubblici per promuovere l’intermodalità dei trasporti, incentivare l’uso di mezzi sostenibili nei percorsi casa-scuola, coinvolgere e sensibilizzare la cittadinanza.

La candidatura al Premio è gratuita e avviene contestualmente all’invio per mail della “Domanda di partecipazione” entro le ore 23:59 di venerdì 20 settembre all’indirizzo email premiomobilita@aess-modena.it specificando nell’oggetto del messaggio “candidatura Premio Mobilità 2019”.

Premiazione e giuria

A selezionare i progetti sarà una Giuria composta da Francesco Leali dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, Daniele Invernizzi, fondatore di eV-Now! e Vicepresidente di TESLA Owners Italia e Marco Pollastri, Vicepresidente di Centro Antartide - Centro Studi e Comunicazione Ambientale. Tutti i dettagli sulla selezione si possono leggere sul bando online.

I lavori della Giuria si chiuderanno entro venerdì 8 novembre con la comunicazione dei progetti ritenuti vincitori e meritevoli che saranno pubblicati sul sito settimanabioarchitettura.it. I vincitori saranno premiati durante la “Settimana della BioArchitettura e della Sostenibilità 2019” e riceveranno il Premio Mobilità venerdì pomeriggio 15 Novembre presso il MEF Museo Enzo Ferrari di Modena.

Fotogallery: Premio Mobilità 2019