Con la formula Leasing myDrivePass i canoni comprendono anche assicurazione e manutenzione

Mercedes è sempre attenta alle formule di finanziamento: su tutta la gamma si possono scegliere formule più o meno convenzionali di rateazione, con o senza maxi rata finale, ma con Leasing myDrivePass anche una vera e propria formula di leasing, un tempo riservato solo alle aziende. Non è semplice districarsi tra le offerte del sito, perché non tutte le offerte di leasing sono IVA inclusa: vediamo ad esempio i costi per una Mercedes Classe C 220d Automatic Sport Plus Station Wagon da acquistare entro il 30 settembre, ma immatricolabile entro fine anno.

Partendo da un listino di 51.330 euro, IPT esclusa, si versa un anticipo di 17.965 euro, che può essere anche il valore di una permuta, e si pagano 35 canoni da 455 euro (TAN fisso 4,40%, TAEG 5,24%), con un limite chilometrico di 60.000 km, e con un valore di riscatto di 21.029 euro. Alla fine si può anche restituire la vettura, riscattare con varie formule di pagamento, o passare il canone di leasing su un’altra vettura. Canone, e non “rata”, con la possibilità di inserire da uno a più servizi assicurativi e di manutenzione.

Vantaggi

E’ interessante come Mercedes, abituata da molti anni a trattare con le flotte aziendali, abbia pronte delle formule di leasing sempre più rivolte a singoli clienti, con importi IVA inclusa: stiamo assistendo a modi di acquisto che non prevedono la proprietà della vettura, ma canoni che comprendono anche le spese di gestione e manutenzione, e il passaggio da una vettura nuova all’altra calcolando solo l’ammontare della rata mensile. Ad esempio, nel prossimo futuro “elettrico”, dove la rapida evoluzione tecnologica potrebbe costringere ad un cambio di modello periodico.

Svantaggi

Pur trattandosi di un’offerta finanziaria a tempo limitato, nel sito non sono presenti tutte le informazioni nel dettaglio, e questo si nota anche semplicemente confrontando un’offerta con l’altra (alcune delle quali si riferiscono ancora ad agosto, ad esempio la Classe A): di fatto, si tratta di un’indicazione di massima degli importi da versare, con tantissime varianti possibili, a cominciare da quelle dei servizi abbinabili al canone, in questa offerta solo citati ma non descritti. E’ necessaria, insomma, la compilazione dei moduli per i preventivi, con la visita al concessionario.

Fotogallery: Mercedes Classe C Station Wagon