Il tre cilindri turbo ha 230 Nm di coppia e offre il giusto mix tra prestazioni ed efficienza per entrambe le monovolume francesi

Anche se il mercato è diventato 2.0 - ma potrebbe anche diventare 3.0 o 4.0 e non cambierebbe nulla - la legge della domanda e dell'offerta rimane sempre cardinale. Per cui se gli automobilisti richiedono più vetture a benzina rispetto al passato, le Case si adeguano. Tra queste c'è Citroen che ha deciso di offrire il motore turbobenzina PureTech 130 S&S anche sulla gamma delle monovolume, ovvero la C4 e Grand C4 Spacetourer.

Il mercato italiano, infatti, nei primi 8 mesi dell’anno, ha registrato una riduzione del 25% delle immatricolazioni di vetture con alimentazione Diesel, mentre quelle a benzina sono cresciute del 27%.

Cos'è il PureTech 130

Dal punto di vista tecnico, il PureTech 130 si caratterizza per l'iniezione diretta e per il filtro antiparticolato GPF. I suoi numeri parlano di una cilindrata di 1,2 litri, 230 Nm di coppia a 1.750 giri e di 131 CV di potenza a 5.500 giri, mentre i consumi medi sono nell'ordine dei 5,1 L/100 km nel ciclo misto.

Citroën C4 SpaceTourer 2018

La trasmissione automatica EAT8, invece, è stata progettata e sviluppata in collaborazione con lo specialista giapponese e partner tecnico storico Aisin ed è del tipo a convertitore di coppia. Può essere usata anche tramite i comandi al volante.

Un motore per tutti

Sulla Citroen C4 Spacetourer, il motore PureTech 130 S&S è abbinato al cambio automatico a 8 rapporti ed è disponibile sulle versioni Live e Feel. La gamma motori si completa con il Diesel BlueHDi S&S di pari potenza, abbinato sia al cambio meccanico sia all’automatico EAT8.

Citroën C4 SpaceTourer 2018

Sulla Grand C4 Spacetourer, invece, il PureTech 130 S&S è disponibile sia con cambio manuale che con l'automatico EAT8, per tutte le versioni. Anche qui ritroviamo il BlueHDi da 130 CV, ma anche quello da 160 CV con la trasmissione automatica EAT8. Tutti i propulsori Citroen rispettano la normativa Euro 6.2 e sono in linea con il protocollo di omologazione WLTP.

Gemelle diverse

La Citroen C4 Spacetourer e Grand C4 Spacetourer, con le loro configurazioni di allestimento interno, forniscono soluzioni appropriate per utilizzi diversi ed esigenze di ogni tipo, per chi ha bisogno di tanto spazio o addirittura tantissimo. Su entrambe, in ogni caso, il comfort dei passeggeri è una priorità, come dimostra il Pack Lounge, composto da appoggiatesta relax avvolgenti, per il conducente e il passeggero, e sedili anteriori con funzione massaggio.

Citroën Grand C4 Spacetourer

Anche a livello di sicurezza le monovolume francesi sono all'avanguardia, con di serie i sistemi di rilevazione dei cartelli stradali e dei limiti di velocità, il regolatore di velocità adattativo con Funzione Stop, l’avviso attivo di superamento involontario della linea di carreggiata, il coffee break alert e il sistema attivo di sorveglianza dell’angolo morto.

Fotogallery: Citroën C4 Spacetourer e Grand C4 Spacetourer 2018