Prima "uscita" in pubblico per la terza generazione dell'utilitaria romena, che sarà più moderna e meglio rifinita

Non sono molte le auto ancora in vendita 7 o più anni dopo il lancio sul mercato. Fra queste però c’è la seconda generazione della Dacia Sandero, l’utilitaria romena in vendita dal 2012 e aggiornata nel 2016, che si sta avvicinando al termine della sua “carriera” e lascerà presto spazio al nuovo modello.

Dacia infatti ha iniziato i test su strada della nuova Sandero di terza generazione, fotografata nel corso dei primi test su strada in attesa della presentazione, fissata molto probabilmente all’inizio del 2020: l'esordio potrebbe coincidere con il Salone dell'auto di Ginevra, in programma a marzo.

Nuova Dacia Sandero, le foto spia

Forme sempre tondeggianti, ma fari più sottili

Il nuovo modello sembra mantenere le forme arrotondate di quello in vendita, ma al di sotto delle camuffature si notano fari anteriori più sottili, una mascherina posta più in basso nella parte anteriore e vetri laterali che si assottigliano verso il montante posteriore.

La Sandero, stando alle anticipazioni, avrà dimensioni simili a quella attualmente in vendita (la lunghezza sarà di circa 4,05 metri) e dovrebbe basarsi sul recente pianale CMF-B, lo stesso della nuova Renault Clio, un’ossatura più moderna in grado di migliorare sicurezza e comfort rispetto alla vecchia.

L'ibrido? Difficile vederlo

Dalla nuova generazione ci aspettiamo inoltre miglioramenti all’interno, dove potrebbe esserci uno schermo in stile tablet per il sistema multimediale, e gli stessi motori della Clio, ovvero i benzina 1.0 aspirato, 1.0 turbo e il diesel 1.5. E’ difficile invece aspettarsi l'arrivo di un sistema ibrido, che invece sarà disponibile per la Clio, mentre non dovrebbe mancare un motore a GPL.

Fotogallery: Nuova Dacia Sandero, le foto spia